In attesa di “Un, due, tre…stella!” trapelano i primi appuntamenti per la Biblioteca Diffusa “Giovanna D’Arco” di Albano

Un, due, tre… stella! si avvicina: la giornata di cultura, formazione e musica prevista per il prossimo 27 ottobre ad Albano Laziale è sempre più attesa, ma nel frattempo dall’Università Popolare delle Scienze Psicologiche e Sociali – LINFA, madrina della Biblioteca Diffusa “Giovanna D’Arco”, cominciano a trapelare le prime date ufficiali dei vari eventi che caratterizzeranno la stagione 2017-2018.

biblioteca giovanna d'arco albanoSe è in programma un’importante conferenza stampa di presentazione per il prossimo novembre, il mese di gennaio 2018 ha già in calendario un appuntamento tra i più importanti della Regione. La rassegna di conferenze-concerto “Per chi ti ha toccato corpo con la mente”, che rappresenta uno dei punti forti della programmazione curata dalla Biblioteca Diffusa e Itinerante “Giovanna D’Arco”, prenderà il via con la sua seconda edizione e tra i vari ospiti della kermesse sarà presente il grande Antonello Salis. Fisarmonicista, pianista e compositore italiano, Salis vanta un’esperienza in campo internazionale e una nutrita discografia, che abbraccia il genere jazz, in continua evoluzione dagli anni Settanta ad oggi.

Domenica 14 gennaio, alle 18.30, proprio nell’ambito delle conferenze-concerto la cui Direzione Artistica è affidata a Daniela Di Renzo, presso la Sala delle Colonne della Biblioteca Comunale di Lanuvio si svolgerà la conferenza/concerto “Musica senza confine: dall’ispirazione, la sperimentazione”. Antonello Salis incontrerà i cittadini, i musicisti e gli appassionati, in un evento coinvolgente e ricco di contenuti. L’iniziativa rientra perfettamente nello spirito dell’UniLINFA e della Biblioteca Diffusa e Itinerante “Giovanna D’Arco”, volte a concentrarsi tanto sulle attività di stampo psicologico quanto su quelle con un marcato imprinting culturale, in questo caso musicale, poiché – come più volte ribadito dall’organizzazione – al centro di ogni tipo di contatto sta sia la qualità della relazione con l’altro, sia la conoscenza, con il suo annesso potere terapeutico. La psicoterapia, infatti, non rappresenta l’unica forma di cura del Sé, bensì una delle tante opportunità di trasformazione e cambiamento. Questi ed altri temi verranno affrontati nei diversi incontri, comprese le conferenze/concerto, per guidare i fruitori in un viaggio nel tempo, cronologico e interiore, di ognuno di noi. Per saperne di più si rimanda all’appuntamento del 27 ottobre prossimo, nel Complesso di Madonna delle Grazie di Albano Laziale (Via dell’Anfiteatro Romano, 18), quando proiezioni, musica e interventi di relatori di qualità costituiranno l’occasione per entrare meglio nel mondo e della Biblioteca Diffusa e Itinerante “Giovanna D’Arco”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*