Amaro Scherzetto di Halloween per molti giovani dei Castelli Romani

Niente dolcetto…ma solo un amaro scherzetto per molti giovani compresi tra i 13 e i 20 anni, che avrebbero voluto e carabinieri auto vetri bosniacadovuto festeggiare la notte di Halloween al ristorante il Fauno del Bosco e invece sono rimasti al freddo sulla via del Miralago, nel bosco di Albano. I ragazzi avevano acquistato il biglietto per la festa già da un mese, tramite un sito di compravendita online. Arrivati al ristorante però l’amara sorpresa si è rivelata: il locale in questione, che avrebbe dovuto ospitare la festa era chiuso per motivi di «Ragioni di sicurezza e mancanza di permessi», spiega la proprietà. La polizia di Albano è intervenuta all’incirca verso le 19 ed ha ordinato al titolare del locale che non si sarebbe potuta tenere la festa in quanto abusiva ed in locali già precedentemente oggetti di chiusura per alcuni abusi edilizi. Gli animi dei ragazzi e di alcuni genitori, ignari di tutta la situazione, hanno cominciato ad infiammarsi, tanto che sono dovuti intervenire anche i carabinieri del nucleo radiomobile di Castelgandolfo, i quali insieme ai carabinieri di Albano hanno faticato per tenere sotto controllo le proteste. Verso la mezzanotte la situazione è tornata alla normalità ed ora gli agenti della Polizia Locale dovranno valutare quali provvedimenti prendere nei confronti degli organizzatori della festa e del proprietario del locale. Intanto tutti i ragazzi che sono rimasti fuori con un biglietto già pagato dovranno far valere i loro i diritti contro chi ha organizzato l’evento.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*