In Consiglio Comunale a Lariano si parla anche di gioco d’azzardo

Nell’ambito dell’assise consiliare di Mercoledì scorso a Lariano, tra i vari punti all’ordine del giorno si è affrontato anche il tema della prevenzione al gioco d’azzardo. Il consigliere di opposizione del gruppo Movimento per Lariano Sabrina Verri aveva presentato un’apposita interpellanza per porre all’attenzione dell’amministrazione la problematica considerando anche la nascita sul territorio di sale gioco e chiedendo nell’intervento in consiglio quali strategie e iniziative sono in programma e se esiste un apposito regolamento comunale che disciplina le sale da gioco.

lariano comune gioco d'azzardoE’ intervenuta l’assessore ai servizi sociali del Comune di Lariano Ilaria Neri che ha dichiarato: “Il gioco d’azzardo è un problema sociale e di salute pubblica che colpisce non solo gli adulti e pensionati ma anche gli adolescenti che attraversano un periodo non facile per la crescita. Considerando poi anche il periodo di crisi che attraversiamo il problema è ancora più diffuso e l’attenzione deve essere massima. A destare preoccupazione ci sono non solo le sale slot ma anche i mezzi di comunicazione con le moderne app e giochi multiplayer. Come amministrazione comunale di Lariano siamo molto sensibili a tale problematica e riteniamo fondamentale promuovere la prevenzione dalla dipendenza da gioco d’azzardo. Ricordiamo a tal proposito innanzitutto il Progetto distrettuale del 2016 con Comune di Lariano e Comune di Velletri. C’è stato il coinvolgimento della scuola Media Achille Campanile. Fondamentale partire proprio l’opera di sensibilizzazione al problema con il coinvolgimento della scuola per far capire la differenza tra gioco sano e gioco patologico. Importante è stato il lavoro dell’assistente sociale del distretto per divulgare il materiale informativo. Come Servizio Servizi Sociali del Comune monitoriamo costantemente le situazioni a rischio e di disagio economico.

Esiste una legge nazionale sul gioco d’azzardo, ma al momento non abbiamo ancora un regolamento comunale che disciplina la problematica e le sale da gioco. Affronteremo tale tematica nell’apposita commissione consiliare ed è intenzione di questa amministrazione di trovare tutte le soluzioni a tale problema e in specie ci attiveremo affinché i nostri giovani vengano coinvolti in progetti sociali e di aggregazione con una costante opera di sensibilizzazione per far sì di non farli incorrere in scelte sbagliate”.

Alessandro De Angelis

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*