Appalti, investimenti e nuovi servizi: spiragli positivi per le costruzioni

Sembrano esserci spiragli positivi per il settore delle costruzioni nella zona pontina: da un lato il Codice degli Appalti comincia a essere assimilato dalle imprese e produrre i primi effetti concreti, dall’altro aumentano gli investimenti da parte degli enti pubblici. Intanto, migliorano anche i servizi a supporto del sistema produttivo, come la possibilità di noleggiare mezzi professionali e veicoli commerciali in maniera più rapida e veloce.

appalti investimenti

Riaccendere la luce dopo anni di buio: è questa la metafora scelta dall’Ance Latina per introdurre i lavori del seminario organizzato per discutere del Codice degli Appalti Pubblici in Italia, entrato in vigore nell’aprile del 2016 e finora ancora ostico per la maggioranza delle imprese a livello nazionale. Necessario, dunque, dedicare un momento di approfondimento sulle novità apportate dal testo e sugli effetti per il comparto.

Il seminario sul Codice degli Appalti

Un primo segnale positivo arriva dalla platea dell’Hotel Europa di Latina, affollato da quasi quattrocento operatori del settore, interessati ad ascoltare gli interventi sui duecentoventi articoli e venticinque allegati di cui si compone il Codice Appalti italiano, e soprattutto a comprendere quali siano le opportunità per trasformare il mercato delle opere e restituire agli appalti pubblici un ruolo fondamentale per la crescita economica del Paese.

Luci e ombre

E nonostante permangano ombre anche forti sul corpus di norme, qualche segnale di ottimismo traspare, anche se i numeri sono ancora caratterizzati dal “meno”. Nello specifico, l’aspetto più critico riguarda il calo complessivo dei bandi che si è verificato nel 2016, in concomitanza dell’entrata in vigore del Codice, che ha in qualche modo “cristallizzato” gli Enti appaltatori e bloccato di conseguenza le risorse.

Rilanciare il comparto

Come rivelato nel corso dell’evento, dopo un’inversione di tendenza con un più 19 per cento per i bandi di gara registrato nel 2014, a cui ha fatto seguito un ulteriore più 4 per cento nel 2015, soltanto nei primi tre mesi del 2016 la Lazio ha subito un calo del 70 per cento, che rimette al centro anche il ruolo delle imprese, che devono affrontare una sfida verso la programmazione.

Gli investimenti in arrivo sul territorio

Anche il contesto locale offre spunti di ottimismo, perché la provincia di Latina si prepara a ricevere nuovi benefici economici per l’edilizia scolastica, anche se è stato già annunciato che gli interventi dovrebbero riguardare in via esclusiva (o comunque prioritaria) i comuni di Cisterna, Fondi e Monte San Biagio.

Più ampi invece gli ambiti dell’investimento dell’Anas, che ha rinnovato risorse fino ai prossimi tre anni per garantire la manutenzione stradale su diversi territori pontini.

Un nuovo partner strategico

E i miglioramenti per le imprese che operano in questi comparti arrivano anche sul versante dei servizi a supporto delle attività produttive: nelle ultime settimane, infatti, le aziende pontine possono contare su un nuovo partner strategico nella fornitura di mezzi a noleggio.

È stata inaugurata ad Aprilia la nuova sede di Giffi Noleggi, società leader in Italia in questo particolare segmento, che quindi offre la possibilità di usufruire del nolo di macchine complesse e del noleggio di furgoni ad Aprilia e in tutto il territorio limitrofo.

Avvicinarsi al noleggio

La sede di Giffi Noleggi, che si trova lungo la via Pontina, è il luogo in cui si unisce la strategia dell’azienda, fondata sulla combinazione di virtuale e reale: attraverso il sito, infatti, gli interessati possono trovare informazioni utili sui mezzi a disposizioni e conoscere la disponibilità effettiva delle macchine, mentre poi nello stabilimento troveranno il personale qualificato che li accompagnerà nella scelta e in tutti i passaggi formali.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*