Velletri 2030:”Era ora! Il concetto di Misura sta entrando anche nell’agenda politica”

L’Associazione Velletri 2030 in un Velletri 2030 Misuracomunicato ai suoi associati annuncia che finalmente il concetto di Misura è arrivato anche nell’ambiente della politica. Di seguito riportato il Comunicato

Era ora! Il concetto di Misura sta entrando prepotentemente anche nell’Agenda politica. Tutto è iniziato con la definizione dei 17 Sustainable Development Goals (SDGs) e associati 232 Indicatori, dell’Agenda 2030 delle nazioni Unite, contestualizzati in Italia da ASviS e ISTAT in 163 Indicatori. Poi in rapida successione il Rapporto “Ecosistema Urbano 2017” di Legambiente e Ambiente Italia,  il cui modello basato su 6 Macroaree: Aria, Acqua, Rifiuti, Mobilità, Ambiente urbano, Energie rinnovabili e 16 Indicatori incorona la città di Mantova come regina dell’ambiente. In successione il Rapporto FPA “ICityRate 2017 – la classifica delle città intelligenti italiane”, basato su 15 Dimensioni e 113 Indicatori, che incorona Milano la città più “intelligente” d’Italia. E per finire, il concetto di misura è finito in Gazzetta Ufficiale con il documento di economia e finanza che definisce 12 nuovi Indicatori BES (Benessere Equo e Sostenibile) introdotti per misurare l’efficacia delle politiche:

http://www.mef.gov.it/inevidenza/article_0325.html

Gli Indicatori BES sono:

  1. Reddito medio disponibile aggiustato pro capite;
  2. Indice di diseguaglianza del reddito disponibile;
  3. Indice di povertà assoluta;
  4. Speranza di vita in buona salute alla nascita;
  5. Eccesso di peso;
  6. Uscita precoce dal sistema di istruzione e formazione;
  7. Tasso di mancata partecipazione al lavoro, con relativa scomposizione per genere;
  8. Rapporto tra tasso di occupazione delle donne di 25-49 anni con figli in età prescolare e delle donne senza figli;
  9. Indice di criminalità predatoria;
  10. Indice di efficienza della giustizia civile;
  11. Emissioni di CO2 e altri gas clima alteranti;
  12. Indice di abusivismo edilizio.

con Decreto Ministeriale pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 15 novembre, i 12 Indicatori sono stati approvati ufficialmente per entrare a far parte del Documento di Economia e Finanza (DEF). Il documento che delinea la strategia triennale di politica economica del Paese sarà quindi arricchito dai nuovi indicatori per valutare la qualità delle politiche e i relativi effetti sui cittadini in termini di benessere collettivo e sostenibilità.

La scelta di andare “oltre il PIL” nella programmazione economica, cioè al di là delle misure tradizionali, rappresenta un passo importante per l’Italia, che è all’avanguardia in questo campo, come ribadito anche dal ministro dell’economia e delle finanze Pier Carlo Padoan nel corso della conferenza stampa di presentazione degli Indicatori (vedere video).

I 12 Indicatori, sono stati selezionati da un apposito Comitato, presieduto dal dirigente del ministero dell’Economia Federico Giammusso per conto del ministro e costituito da esperti del settore, tra cui il portavoce dell’ASviS Enrico Giovannini, che nei suoi precedenti incarichi di chief statistician dell’OCSE e di presidente dell’ISTAT ha avviato le ricerche sulle misure del progresso e fatto nascere il BES in Italia.

E’ previsto che entro il 15 febbrario di ogni anno sia presentata in Parlamento una relazione sull’evoluzione degli indicatori sottolineando gli effetti determinati dalla legge di bilancio.

E a Velletri? Si spera che la prossima Consiliatura voglia seguire la strada della Misura. Quando inizio 2017 Velletri 2030 iniziò a proporre il concetto di Misura fummo presi per “matti”. Adesso che questo concetto è entrato a far parte dei Documenti programmatici a livello di governo centrale, speriamo in una mobilitazione delle forze politiche locali affinchè esse incorporino nelle piattaforme elettorali il concetto di Misura e i temi dell’Agenda 2030, così da trasformare i prossimi cinque anni nella “consiliatura per lo sviluppo sostenibile”, per migliorare il benessere di tutti i cittadini e la qualità dell’ambiente. Nel frattempo, l’Associazione Velletri 2030 sta lavorando alla preparazione del Documento “Misuriamo la Città – per uno sviluppo urbano sostenibile“, con l’obiettivo di contestualizzare a livello locale alcuni dei tanti Temi e Indicatori proposti nelle varie sedi istituzionali.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*