Anche a Lariano un segnale contro la violenza sulle donne; gli eventi continuano fino al 28 novembre

Sabato 25 Novembre ricorre la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne e il Comune di Lariano come ogni anno, celebra tal importante Giornata con un programma che prevede l’illuminazione del Palazzo Comunale, per dare un segno tangibile di attenzione verso questo gravissima piaga sociale, ed un convegno che coinvolgerà le istituzioni locali e la società civile.

Il convegno si terrà martedì 28 novembre alle ore 17 nell’Aula Consiliare di Palazzo Comunale, con ingresso libero. Il convegno vedrà importanti presenze: il Consigliere della Regione Lazio e Presidente della Commissione Sanità Rodolfo Lena, il Dott. Lanfranco Godeas dirigente psicologo DSM – DP –ASL RM6, il Dott. Alfredo Di Risio dirigente psicologo DSM – DP –ASL RM6, la Dott.ssa Diletta De Toma responsabile Associazione La Ginestra – Centro Telefono Rosa Valmontone, la Dott.ssa Maria Pia Turiello presidente Associazione AISPAC Valmontone e il Dott. Emanuele Castagna responsabile SIDP (scuola italiana difesa personale) sede di Velletri.

Sarà presente il Sindaco Maurizio Caliciotti che chiuderà i lavori dell’’incontro con un suo messaggio e l’Assessore ai Servizi Sociali Ilaria Neri e l’Assessore alla Cultura Maria Grazia Gabrielli che hanno curato la preparazione del convegno. Il Comune di Lariano ha coinvolto inoltre, per sensibilizzare alla problematica di grande rilevo sociale le giovani generazioni la scuola media Achille Campanile e la mattina di Martedì 28 Novembre presso l’Aula Magna della Scuola Media Achille Campanile alle ore 12 gli alunni delle classi terze medie leggeranno deli brani sul tema invitando alla riflessione e al dibattito. Saranno presenti la mattinata di Martedì 28 Novembre per l’amministrazione comunale gli assessori alla cultura Maria Grazia Gabrielli, l’assessore ai servizi sociali Ilaria Neri, l’assessore alla pubblica istruzione Maurizio Mattacchioni e il sindaco Maurizio Caliciotti.

Alessandro De Angelis

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*