Investimenti finanziari in azioni, ecco come prepararsi al 2018!

Il mercato azionario si avvia a chiudere il 2017 con delle prestazioni di sicuro interesse su tutti i principali listini. Ma in che modo è possibile prendere spunto da questo scenario per poter arrivare a definire un proprio personale piano di attacco agli investimenti finanziari azionari per il 2018?

Cerchiamo di svelare qualche spunto di base, invitandovi poi ad approfondire su alcuni siti internet di maggiore rilievo come https://migliori-investimenti.com/!

Area euro

Cominciamo dall’area euro, dove gli indici si accingono a chiudere l’anno con una impostazione rialzista. Stanno infatti gradualmente sparendo le preoccupazioni che avevano trattenuto gli indici, come quello tedesco: in Germania infatti sta guadagnando posizioni la prospettiva di un nuovo governo di grande coalizione che possa aiutare le parti a superare l’attuale stallo politico.

investimenti finanziariA livello settoriale, ad apparire in buono spolvero sono i bancari: merito della bocciatura sulla legittimità dell’addendum della BCE da parte degli esperti del Consiglio UE, dopo quella del servizio giuridico del Parlamento Europeo, e unitamente le indiscrezioni sull’ipotesi che il Parlamento Europeo stia valutando una norma da introdurre nelle nuove direttive sul capitale delle banche, che agevolerebbe in modo consistente le cessioni di non performing loans (NPL), riducendone significativamente gli impatti negativi sul capitale.

Tra gli altri settori che sembrano essere in grado di chiudere con buone prestazioni questa ultima parte di stagione, e probabilmente aprire con la stessa tendenza il 2018, anche l’Auto, che può mantenere un’intonazione positiva grazie al beneficio ottenuto dagli outlook positivi sul medio termine indicati da alcuni big come Volkswagen. Le operazioni straordinarie che riguardano FCA, e che potrebbero essere formalizzate nel 2018, stanno facendo il resto.

Area USA

Spostandoci poi nell’area USA, qui non possiamo non notare come Wall Street abbia recentemente battuto i nuovi record, con S&P500, Nasdaq e Dow Jones ai massimi. A sostenere gli indici sono state le ultime trimestrali, oltre alle prospettive di un incremento degli utili per il quarto trimestre dell’anno, con un consenso che punta a una crescita del risultato del 10,9% per le società dell’S&P500, con un incremento del 10,3% escludendo i finanziari, e dell’8,9% escludendo gli energetici. Il focus è inoltre improntato anche sulla riforma fiscale: il testo attuale è stato approvato dal Senato e attende ora il voto dell’Assemblea, previsto tra pochi giorni.

Ma su quali settori puntare nelle prossime settimane e nella prima parte del 2018? A livello di comparti, la forza del tecnologico potrebbe proseguire ancora a lungo, sostenuto dai risultati del terzo trimestre (utili mediamente in crescita del 19%) e di quelli che dovrebbero maturare nel corso della parte finale dell’anno. Forza relativa è inoltre stata espressa dal retail, non solamente sulla base di terze trimestrali favorevoli, quanto anche delle buone aspettative dei dati del Black Friday prima, e del Natale poi. Piuttosto positive sembrano inoltre essere le view dell’energia, con il greggio sui massimi relativi da metà del 2015: il focus verterà sul modo in cui i mercati avranno modo di digerire con calma le news OPEC di fine novembre.

Di contro, gli analisti sembrano essere meno incoraggiati a puntare sui settori che già a cavallo di questi mesi hanno perso della forza relativa: gli indiziati sono, in questo ambito, gli alimentari, i media e le utilities.

Detto ciò, non possiamo che concludere questo breve focus rammentandovi la necessità di avvicinarvi al mondo degli investimenti finanziari azionari con la necessaria attenzione, nel rispetto del vostro profilo rischio / rendimento e di una opportuna asset allocation che possa essere pienamente in linea con le preferenze di investimento e dell’orizzonte temporale che avete scelto di ponderare per i vostri trade.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*