Nell’Under 18, La Rosavolley stende il Volleyrò

8^ giornata di Campionato nel girone B del Campionato Under 18 Femminile – categoria Elite di pallavolo. Mercoledì sera nella palestra del Liceo Scientifico Landi di Velletri di scena le padrone di casa della Rosavolley e le romane del Volleyrò. Di fronte ad un notevole pubblico, vociante e partecipe, con buona rappresentanza ospite, le ragazze di mister Ronsini hanno interpretato al meglio l’importante impegno, riducendo le velleità delle ospiti ed infine affermandosi nettamente per 3-1.

pallavolo velletriCon questi tre punti conquistati le rossonere dei Castelli centrano la vittoria numero 7 su 8 gare giocate, 22 punti su 24 a disposizione, unica sconfitta al tie-break e sopravanzano di due punti il Marino che però deve ancora affrontare il proprio recupero contro il Vitinia domenica 10 Dicembre. Rosavolley Velletri e Marino che poi dirimeranno la questione leadership del girone nel confronto diretto di mercoledì 13 Dicembre alle ore 20.00 sul taraflex della palestra veliterna. Gara questa che ad una sola giornata dal termine della prima fase,  risulterà probabilmente decisiva per la conquista del primo posto. Ma veniamo alla gara. Agli ordini dell’arbitro Sara Della Bina (senza sbavature la sua direzione) le due formazioni hanno iniziato alle ore 20.30 il loro confronto, con Volleyrò che partiva meglio inizialmente per poi venire risucchiata nel punteggio e travolta. 25-14 lo score del primo set e numeri che parlano da soli. Nel secondo parziale, la Rosavolley, sull’abbrivio dell’entusiasmo generato dal gioco precedente, scattava perentoriamente e volava sul 7-2. Non si faceva attendere la reazione delle ospiti che raggiungevano l’aggancio sul 7-7 e poi ingaggiavano una lotta (sportiva) sotto rete punto a punto. Sul 18 pari l’equilibrio si infrangeva ed erano le atlete in casacca blu scuro (notevole la stazza atletica di almeno 3-4 componenti) a sprintare sino al 22-25 che sanciva il ritorno alla parità nel computo dei set. Sull’1-1, la terza frazione era da scintille sotto rete. Palla su palla, colpo su colpo, in un turbinio di azioni spettacolari ed emozioni, sottolineate dalla calda partecipazione degli astanti, si arrivava così al rush finale. In sequenza, romane avanti 21-23, muro vincente di Alessia Salmistraro, cambio del tecnico ospite e 23-24, set-ball capitolino, poi tre punti di fila delle veliterne (diagonale di Chiara Calcari e due aces di fila della menzionata Salmistraro) ed il  26-24 è cosa fatta. Aggancio, sorpasso e vittoria ai vantaggi, tutto d’un fiato. 2-1 per le locali ed ovazioni dagli spalti amici. Il quarto set è stata quasi una formalità. Ospiti colpite nel morale per la perdita del gioco precedente e rossonere in grande spolvero, cui riusciva tutto, ricezione, difesa, contrattacco e punti spettacolari. Flash che scattavano a ripetizione dalle tribune e tabellone luminoso che lievitava a vista d’occhio, senza soluzione di continuità. La partita era bella che finita. 25-12 il responso dell’ultimo parziale e 3-1 ufficiale che veniva consegnato agli archivi. Bene tutto il gruppo delle vincitrici, con segnalazione numerica dei 21 punti firmati da Cristina di Biagio, dei 12 di Valeria Felci e dei 10 di Chiara Calcari, tutte in doppia cifra. Punti anche per le due più piccole Elena Fiore, classe 2002, a segno 6 volte e reduce da infortunio alla caviglia, e l’altra Elena, Cimmino, classe 2003, 3 punti per lei, un ace e due primi tempi perentori. Eccellenti le prestazioni di Marta Formiconi al palleggio, di Federica Leoni nelle sue mansioni di libero e di Alessia Salmistraro al centro. Eleonora Giardi ha fatto respirare in alcune fasi la palleggiatrice titolare. Puntuale Sara Tosto. In panchina, sempre pronte ad intervenire Vittoria Bagaglini e Beatrice Pesciarelli. Ed ora testa al prossimo impegno. Brave tutte.

Danilo Mancini

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*