La “Grande Boxe” il 10 dicembre a Latina

E’ partito il classico contro alla rovescia in vista della Grande Boxe, la riunione che si terrà domenica 10 dicembre al Palaboxe “Città di Latina”.

boxe latina
Niko Bianchi e il tecnico Rocco Prezioso

Organizzazione della Boxe Latina, con l’egida del Comitato Regionale Lazio della Federazione Pugilistica Italiana.

In via Aspromonte il gong suonerà alle 18. I primi a fare la comparsa sul ring saranno i piccoli.

Le giovani promesse di Boxe Latina, Volsca Boxe di Lariano e Venus Boxe di Castrocielo si esibiranno per dimostrare l’apprendimento tecnico e motorio, secondo la duplice prospettiva sport e divertimento, fondamentali in questa fase evolutiva.

Parliamo di bambini e bambine tra i sei e i dodici anni, età che si traducono nelle categorie Cuccioli, Cangurini, Canguri e Allievi.

Terminata la sessione di baby boxe la scena passerà al programma degli agonisti. In fase di ultimazione un cartellone nutrito di incontri per fasce di età (Junior, Youth, Senior ed Elite) e categorie di peso (dai 64 agli 81 kg).

La padrona di casa, Boxe Latina 1956, dà il benvenuto alle società laziali e da fuori regione che prenderanno parte alla riunione.

All’appello hanno risposto presente la Best Gloves Firenze, la Boxing Club Sassari, le Fiamme Oro, la Barone Fight Club di Anzio, la romana Dna Boxe, l’Oi Team Boxe Pomezia, le ciociare New Generation Boxe (Giuliano di Roma) e Pugilistica Venus (Castrocielo), per arrivare alle pontine Sa.Ma. Fondi, Athletic Boxe Minturno, New Body Evolution Cisterna. Sette i pugili in rappresentanza della Boxe Latina: Alex Porcelli, Niko Bianchi, Davide Di Stefano, il russo Pavlo Onyshchenko, Riccardo Mazzocchi e Matteo Conti.

Alla vigilia dell’evento, così Mirco Turrin, presidente della Boxe Latina: “Sarà l’ultima riunione casalinga dell’anno, direi piuttosto  intenso e caratterizzato da tanti cambiamenti tutti in positivo. L’inserimento di nuove figure sia a livello tecnico che societario ci consente di essere più pronti alle prossime sfide, partendo dal presupposto di doverci sempre migliorare. Avvertiamo ancora forte l’eco del sessantennio da poco festeggiato, ma non guardiamo solo indietro: il 2018 prevede altri ingressi nel nostro team e ambiziosi progetti strutturali e sportivi”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*