Polisportiva Ciampino, altro rinforzo in attacco per mister Granieri: torna Mattia Fiore dopo prestito Albalonga

Il Città di Ciampino comunica ufficialmente che il giocatore Mattia Fiore rientra dal prestito all’Albalonga ed è ufficialmente a disposizione di mister Mirko Granieri. Il giovane attaccante classe 1996 scuola Lazio (omonimo del terzino già in forza al City) la scorsa stagione aveva iniziato il campionato di serie D con gli aeroportuali, ma già a novembre era stato costretto allo stop forzato a causa della rottura del legamento crociato. Da quel momento Mattia ha lavorato duramente per tornare al top e giocarsi la sua opportunità in serie D con l’Albalonga, che aveva puntato forte su di Ciampino Fiore prestitolui prendendolo in prestito. Durante un’amichevole estiva, però, la nuova tegola: la rottura del menisco che l’ha costretto a fermarsi di nuovo. Con l’apertura del mercato invernale la scelta di tornare a Ciampino, una piazza che lo ha accolto ancora una volta nel migliore dei modi. “Sono arrivato qui al City con la voglia di rilanciarmi e di far bene per cercare di aiutare la squadra. Credo che questo sia l’ambiente giusto per rimettermi in corsa dopo un periodo difficile: stare fermo non è mai facile, ma subire un nuovo infortunio proprio quando ero pronto al rientro lo è ancora meno. L’anno passato al Città di Ciampino mi ero trovato molto bene, ed ero riuscito a conquistare la fiducia dell’ambiente. Purtroppo il mio gol contro la Cynthia, che contribuì a regalare alla squadra tre punti importanti, rimane uno dei pochi bei ricordi di una stagione rovinata dalla rottura del crociato”.

Domenica scorsa contro la Lepanto Mattia, nonostante la sua condizione fisica non sia ancora ottimale, si è messo a disposizione di mister Granieri scendendo in campo per una decina di minuti per tenere alta la squadra, rimasta in inferiorità numerica. “L’allenatore mi ha chiesto di tenere palla perché in quelle condizioni dovevamo mantenere il pareggio, ma avrei voluto fare di più perché, come tutti i miei compagni, ci tenevo a vincere. In questo momento so di dover lavorare tanto per ritrovare la condizione, e mettere minuti nelle gambe sicuramente mi aiuterà a tornare al top il prima possibile. Qui ho trovato un grande gruppo, e sono stato accolto alla grande, ora sta a me: voglio aiutare questa squadra e togliermi qualche bella soddisfazione dopo un momento sicuramente negativo”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*