La Banca Popolare del Lazio entra nel mercato Hi-MTF

La Banca Popolare del Lazio comunica che, anche per essere in linea con la Raccomandazione Consob del 18 ottobre 2016 e con la Direttiva MiFID 2 in vigore dal 3 gennaio 2018, il proprio titolo azionario ISIN IT0001045118 è stato ammesso alle negoziazioni sul mercato Hi-MTF– segmento “Order Driven”.

banca popolare lazio velletriL’avvio delle negoziazioni avverrà a partire da venerdì 29 dicembre 2017. In conformità a quanto previsto dal Regolamento del mercato Hi-MTF, il Consiglio di Amministrazione della Banca Popolare del Lazio, con il parere favorevole del Collegio Sindacale, ha fissato il prezzo di avvio delle negoziazioni in Euro 36,92. Tale valore è stato fissato sulla base del parere rilasciato da Ernest & Young S.p.A, in qualità di esperto indipendente nominato dal Consiglio dal Amministrazione.

La valutazione è stata effettuata con la metodologia del Metodo dei Multipli di Mercato. I risultati sono stati confrontati con il Metodo Reddituale e del Warrented Equity Model (WEM), basati sia sulle attuali caratteristiche economiche, patrimoniali ed operative della Banca, sia sulle prospettive economiche e patrimoniali ipotizzate, tenuto conto del settore di riferimento, con particolare riguardo ad altre realtà bancarie quotate.

Il prezzo di avvio delle negoziazioni costituirà il prezzo di riferimento per la prima asta settimanale delle azioni della Banca. Il prezzo di riferimento è, tuttavia, soggetto ad oscillazioni entro i limiti previsti dal Regolamento del Mercato, che riflettono la rischiosità tipica degli strumenti di capitale quotati.

I profili di rischio sono dettagliatamente descritti nella Scheda Informativa e nella Scheda Prodotto che la Banca mette a disposizione degli investitori sul sito www.bplazio.it.

Il Consiglio di Amministrazione ha, inoltre, determinato i seguenti limiti previsti dal Regolamento del Mercato:

·       limite di inserimento degli ordini e di validazione del prezzo teorico d’asta;

·       soglia minima;

·       soglia di riferimento.

Il limite di inserimento degli ordini e di validazione del prezzo teorico d’asta sono fissati dal mercato in +/- 8% nel primo periodo intermedio di osservazione (della durata di 60 giorni), incrementato di +/- 4% in caso di mancato raggiungimento della soglia minima fissata dal Consiglio di Amministrazione. Essi costituiscono rispettivamente il limite massimo di variazione del prezzo di inserimento degli ordini rispetto al prezzo di riferimento (che in fase di avvio delle negoziazioni coincide con il prezzo di avvio delle negoziazioni) ed il limite massimo di variazione del “prezzo teorico d’asta” rispetto al prezzo di riferimento.

La soglia minima fissata dal Consiglio di Amministrazione è pari allo 0,10% della capitalizzazione di mercato. Essa rappresenta il controvalore di scambi minimo, misurato in modo indipendente al termine di ciascun periodo intermedio di osservazione della durata di 60 giorni, al cui mancato raggiungimento sarà automaticamente ampliato il limite di inserimento degli ordini e di validazione del prezzo teorico d’asta.

La soglia di riferimento fissata dal Consiglio di Amministrazione è pari al 3% della capitalizzazione di mercato. Essa rappresenta il controvalore di scambi misurato in occasione di ogni asta, in modo cumulato all’interno dell’intero periodo di osservazione di 12 mesi, al superamento del quale il mercato rideterminerà il prezzo di riferimento per le successive aste.

La decisione del Consiglio di Amministrazione di quotare su un Sistema Multilaterale di Negoziazione le azioni della Banca risponde all’esigenza di garantire agli attuali e ai nuovi azionisti e soci il massimo grado di liquidabilità dell’investimento.

Contemporaneamente, il Regolamento del mercato garantirà, nel tempo, efficienza, trasparenza e totale conformità normativa delle negoziazioni.

Si informa, inoltre, che il servizio di Negoziazione in conto proprio delle azioni, prestato ai sensi del previgente “Regolamento delle Negoziazioni delle Azioni emesse dalla Banca Popolare del Lazio”, risulta sospeso, così’ come in precedenza già comunicato, sin dal 29 settembre 2017.

Si informano altresì gli azionisti che dalla data odierna non verrà più svolto il servizio di mediazione sul proprio titolo azionario ISIN IT0001045118.

Il rimborso delle azioni in caso di morte, esclusione e recesso nei casi consentiti dalla legge avrà luogo sulla base del bilancio di esercizio in cui si sono verificati il recesso, l’esclusione o la morte del socio nei termini e alle condizioni previste dall’art. 6 dello statuto sociale, nonché dell’art. 2535 del codice civile.

La versione aggiornata della strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini della Banca, che include il mercato Hi-MTF tra le sedi di esecuzione degli ordini, risulta disponibile sul sito internet della Banca all’indirizzo www.bplazio.it.

Le informazioni riguardanti la negoziazione delle azioni, così come il regolamento completo del mercato, saranno visibili sul sito www.himtf.com.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*