Villa Sora e il Sol Levante: eccellenze di diversi mondi a scuola per il ritorno del quadro di Scipione Pulzone

19 gennaio, una intera straordinaria giornata-evento a Villa Sora per il ritorno dal Giappone del celebre ritratto di Gregorio XIII di Scipione Pulzone. Si concluderà così uno scambio culturale di ampio respiro.

locandina eventoUna fantastica storia che ha inizio quando il Fuji Art Museum di Tokyo per la mostra “Sol Levante nel Rinascimento italiano”, titolo coinvolgente di una esposizione d’arte a Kobe, Aomori e Tokyo con numero di visitatori da capogiro da aprile a dicembre 2017, pensa che il quadro di Papa Gregorio XIII custodito nella scuola Salesiana di Frascati, sia indispensabile per il pieno successo della mostra stessa.

Un grande Paese, il Giappone, ha scelto e celebrato la storia del Rinascimento Italiano con un quadro simbolo dell’Occidente che porta con se il nome della storica scuola dei Castelli Romani, Villa Sora. Proprio dalla scuola, nello scorso mese di aprile, il ministro dei beni e delle attività culturali Dario Franceschini, dava il via al percorso internazionale.

La mostra è stata un patto di scambio tra Italia e Giappone al più alto livello istituzionale ed ha aperto nuove prospettive di interazione tra il nostro Paese ed il Sol Levante.

Gregorio XIII a Tokyo. Un Papa fondamentale che rimanda alla riforma del calendario e alla nascita del tempo moderno. Un Papa capace di mettere d’accordo scienza, Chiesa e regnanti del Rinascimento. Un accordo tra scienza, fede e politica, oggi quanto mai necessario. Aspetti sui quali gli studenti di Villa Sora, con l’occasione, hanno avuto modo di riflettere a lungo.

Con il quadro, incontro di arte filosofia e scienza, In Giappone sono stati presenti l’Italia e al sua storia, Villa Sora, Frascati e le sue eccellenze.  Quelle stesse eccellenze che si ritroveranno proprio a Villa Sora il 19 gennaio per una giornata dalla programmazione ricchissima, fatta di contributi scientifici e confronti, ma anche di attività nelle quali il pubblico diventerà parte attiva. Ancora una volta il polo culturale di Villa Sora catalizzerà autorità assolute in diversi campi.

L’inizio dei lavori è previsto alle 10.00 nella suggestiva Sala delle Muse con il direttore Don Francesco Marcoccio, il sindaco di Frascati e Roberta Fantoni, responsabile dell’Enea, Emore Paoli dell’Università di Tor Vergata, Luigi Donato della Banca d’Italia. Introdurrà il prof Carmelo Occhipinti (Università di Tor Vergata).

I lavori della giornata vedranno impegnati esponenti di più facoltà, eccellenze di diversi ambiti. Arte, letteratura, scienza con la presenza forte dell’Enea. In mattinata infatti, Giorgio Fornetti parlerà di Nuove tecnologie e Beni Culturali. Caso di studio: Gregorio XIII di Scipione Pulzone e la Sala delle Muse di Villa Sora.

Determinante anche il contributo dell’Università di Roma Tre. Questi sono solo alcuni dei nomi che daranno vita alla entusiasmante staffetta culturale.

Un particolare ringraziamento va alla Banca d’Italia presente sin dall’inizio dello scambio internazionale. La serata aprirà all’astrofisica. A parlare sarà Gianluca Masi (Responsabile del Virtual Telescope project e curatore scientifico del Planetario di Roma).

Alle 18.00 è prevista una serata osservativa presso il laboratorio “La Torretta” sede dello storico polo astronomico di Villa Sora, proprio con l’astrofisico Masi (numerose le sue collaborazioni con la scuola) e con il prof. Francesco Larocca.

In chiusura nel teatro ci sarà la presentazione per i genitori delle esperienze di Alternanza Scuola Lavoro svolte dagli studenti del liceo presso enti del mondo industriale, accademico, scientifico e sociale con i quali l’istituto vanta rapporti di lungo periodo. Villa Sora con Gregorio XIII, con l’arte e la storia rese vive, per gettare ponti tra Paesi lontani e auspicare una rinascita, un Rinascimento, per e con le nuove generazioni.

Area Comunicazione Villa Sora

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*