L’F&D H2O Under 15 di Velletri scivola in casa contro la quotata SIS Roma

Sconfitta con tre gol di scarto, dopo una prestazione comunque positiva, per l’Under 15 di mister Calcagni che nella vasca della Piscina “Tortuga” non riesce a portare a casa il risultato per qualche disattenzione di troppo. Gara combattuta, soprattutto nei primi due tempi, nonché giocata bene da entrambe le squadre senza esclusione di colpi.

nuoto velletri roma sconfitta campionatoL’inerzia del match si sposta a favore delle romane nel terzo tempo, quando le veliterne – dopo il pari delle prime due frazioni – vanno sotto di tre gol, sul 5-8. Il quarto tempo vede un’ottima F&D H2O che fa di tutto per riacciuffare le avversarie, accorciando sul 6-8, ma subendo poi l’allungo decisivo della SIS Roma che spegne le speranze di rimonta. Il 9-12 finale (reti veliterne di Falletta, Giuliano (doppietta), De Maria (tripletta), Resi, Baldo, Aprea), comunque, è un risultato dignitoso e il tecnico Matteo Calcagni lo sottolinea: “Potevamo fare sicuramente meglio, perché non siamo riuscite a limitare i loro giocatori migliori e sbagliato tanto sotto porta”.

La SIS, però, è squadra di livello e l’aver dato filo da torcere ad una ‘blasonata’ non può non lasciar intravedere segnali positivi: “Loro sono da anni un club che primeggia nel Lazio, ed essercela giocata ad armi pari fa ben sperare per il futuro. Non è una bocciatura per le ragazze, anzi un punto di partenza per migliorare e crescere ulteriormente. Non dimentichiamo – ha concluso l’allenatore veliterno – che in molte sono alla prima esperienza in questo campionato e può succedere che si verifichino dei cali di tensione e concentrazione, come è successo sabato”.

F&D H2O-SIS ROMA 9-12

F&D H2O: Castorina, Iacomino, Falletta (1), De Angelis, Mele, Cecchini, Giuliano (2), De Maria (3), Resi (1), Baldo (1), Colonnelli, Cappelluti, Aprea (1), Picca. Allenatore: Matteo Calcagni.

Rocco Della Corte – Ufficio Stampa F&D H2O

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*