Rapinatore seriale incastrato dalla videosorveglianza: aveva seminato il terrore tra Marino e Albano

marino carabinieri poliziaGravemente indiziato di aver commesso 3 rapine, ieri mattina, gli agenti della Polizia di Stato e Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Castel Gandolfo, hanno arrestato G.A., 35 anni, di Marino, in esecuzione dell’ordinananza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Velletri.

Grazie alle immagini di video sorveglianza infatti, gli investigatori della Compagnia Carabinieri di Castel Gandolfo e del locale Commissariato, sono riusciti ad identificare l’uomo ritenuto l’autore di 3 rapine: la prima a Marino il 7 gennaio, dove aveva minacciato il titolare dell’esercizio con un taglierino; la seconda il 9 gennaio ad Albano, dove, armato di coltello a serramanico, si era fatto consegnare 130 euro; la terza il 12 gennaio scorso, dopo aver minacciato il titolare di una farmacia, si era fatto consegnare 850 euro.

Nella sua abitazione, durante la perquisizione, gli agenti ed i carabinieri, hanno rinvenuto gli indumenti, il coltello ed il passamontagna utilizzati per le rapine.

Quando il rapinatore ha compreso che oramai gli investigatori avevano raccolto gli elementi per procedere al suo arresto, si è costituito presso il Comando della Stazione Carabinieri di Marino confessando quanto già accertato.

Ieri mattina, ottenuta l’ordinanza da parte dell’autorità giudiziaria, carabinieri e poliziotti, dopo la notifica di questa, hanno accompagnato l’uomo in carcere.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*