Rocca Priora, l’amministrazione aderisce allo “Sportello Amianto Nazionale”

Comune di Rocca Priora maltempoCon delibera n. 33 del 13 febbraio 2018 l’amministrazione di Rocca Priora ha aderito allo “Sportello Amianto Nazionale” offrendo così ai cittadini un’assistenza completa in materia di smaltimento di questo materiale.
Lo Sportello Amianto Nazionale è parte del Coordinamento Nazionale Amianto e rende i propri servizi di formazione ed informazione qualificata in affiancamento alle amministrazione pubbliche rendendo una serie di servizi indispensabili e, al contempo, assolutamente gratuiti per i cittadini.


Abbiamo voluto aderire a questo progetto – spiega l’assessore all’Ambiente Anna Gentili – perché è ormai dall’inizio della nostra amministrazione che ci battiamo per rendere più sicuro il nostro territorio dai rischi legati allo scarico illegale di questo pericoloso materiale.
Lo Sportello Amianto Nazionale darà la possibilità a tutti i cittadini e alle imprese di avere una serie di agevolazioni importanti che vanno dal supporto burocratico relativo alla bonifica, l’individuazione delle aziende in possesso dei requisiti di legge per la bonifica e anche all’assistenza sulle opportunità di reperimento di finanziamenti o trattamenti fiscali agevolati per le operazioni di bonifica e smaltimento.

Il nostro territorio – le fa eco il consigliere Maria Rita Mastrella – è molto vasto e per larga parte facente parte del Parco dei Castelli Romani. Questo, purtroppo, agevola quanti in maniera totalmente irresponsabile scaricano l’amianto nei boschi o nelle zone più isolate. Questa iniziativa si aggiunge alle altre già in atto come le campagne trimestrali di rimozione amianto che portiamo avanti ormai dall’inizio del nostro mandato.
Un servizio, quello dello del SAN, che aggrega la competenza di associazioni autonome e indipendenti, così da offrire una totale completezza di informazione in materia di amianto.
I cittadini e le imprese del nostro territorio, avranno a disposizione un numero di telefono ed un sito internet dedicato dai quali sarà possibile reperire tutte informazioni.
Inoltre – conclude Mastrella – lo Sportello Amianto Nazionale provvederà alla formazione specifica nelle scuole, per gli operatori e i coordinatori amianto, oltre a quelle in ambito di accoglienza sanitaria e di tutoraggio psicologico».
Sarà dunque possibile per il semplice cittadino che vorrà smaltire il classico “tetto di amianto”, chiamare il numero dedicato così da avere chiare quali sono le procedure da seguire, i costi, i possibili finanziamenti e le imprese che svolgono il servizio di bonifica.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*