Carabiniere in servizio a Velletri spara alla moglie, poi uccide le due figlie nel sonno e infine si toglie la vita. La donna ora è gravissima

carabinieri colonna arrestiTragedia infinita a Cisterna dove Luigi Capasso, appuntato dei carabinieri 44enne in servizio a Velletri ma residente nella città pontina, questa mattina all’alba ha esploso diversi colpi di arma da fuoco contro la moglie e poi ucciso le due figlie di 13 e 8 anni mentre stavano dormendo. In un primo momento i carabinieri del comando provinciale di Latina credevano tenesse le piccole in ostaggio ma in realtà erano già morte. Prima che i militari facessero irruzione nell’appartamento Luigi Capasso si è poi tolto la vita. Secondo quando riferito dagli investigatori tra moglie e marito era in corso una separazione piuttosto turbolenta. La donna, Antonietta Gargiulo di 39 anni, si trova ora ricoverata in condizioni gravissime presso l’ospedale Santa Maria Goretti di Latina.

 

 

Moltissimi i messaggi di condoglianze che stanno arrivando nelle ultime ore. Tra questi ha espresso il suo cordoglio in un tweet anche il governatore  Nicola Zingaretti.

“Quello che è accaduto a Cisterna di Latina è sconcertante. – scrive il presidente della Regione – Voglio esprimere vicinanza e cordoglio ai familiari delle vittime. Da uomo e da padre sono senza parole di fronte a questa tragedia. Il mio pensiero va a tutte le donne che lottano per uscire dalla violenza degli uomini”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*