Grottaferrata: scuola San Nilo, l’Amministrazione fa il punto

L’Amministrazione Comunale di Grottaferrata fa il punto della situazione sulla scuola San Nilo

Una palestra più grande rispetto a quella, ad oggi chiusa oltre a un’aula in più e spazi aggiuntivi da dedicare alla didattica per la scuola Isidoro Croce grazie alle quattro stanze ricavate dallo spostamento degli uffici della presidenza e della segreteria presso la Palazzina Marconi, nella sede precedentemente occupata dal Centro Socio Culturale. Interventi migliorativi inerenti i locali adibiti al servizio di refezione scolastica presso istituto san Nilo ed in particolare il plesso di via Quattrucci, riqualificazione e adeguamento tecnologico della palestra (quest’ultima grazie a circa 30mila euro già assegnati dalla Regione) presso la scuola media Zampieri e circa 10mila euro stanziati per l’acquisto di nuovi arredi scolastici.

Il Comune di Grottaferrata fa il punto sulla scuola San Nilo

Oltre ciò vanno inseriti nell’elenco gli interventi mirati a un chiaro e già programmato arricchimento dell’offerta formativa in termini di progetti realizzabili. Tra questi sono da segnalare l’adeguamento di un’aula informatica con gli spazi e gli strumenti che possano consentire la partecipazione a progetti nazionali, la proiezione nel cineforum nel mese di settembre dei cortometraggi realizzati dagli studenti stessi, l’inserimento delle scuole nella consulta della cultura all’interno della quale parteciperanno alla programmazione degli eventi educativi e culturali a cura dell’Amministrazione, all’ organizzazione nell’annuale Fiera, di eventi dedicati alle scuole sul tema della narrazione e la lettura guidata e animata di fiabe e testi classici.

Questi sono solo alcuni degli interventi che l’Amministrazione Andreotti ha deliberato per i plessi scolastici del territorio, in particolar modo per l’Istituto Comprensivo San Nilo, oggetto negli ultimi giorni di un dibattito pubblico in seguito a una lettera aperta di alcuni alunni indirizzata al sindaco Luciano Andreotti e all’assessore alle Politiche Scolastiche, Mirko Di Bernardo.

”Il decoro, la sicurezza e la piena fruibilità delle strutture scolastiche sotto la competenza degli uffici comunali sono una priorità di cui in questo primo anno di Amministrazione ci siamo fatti carico. I tempi per l’approvazione dei progetti e per il reperimento dei fondi non sono spesso brevissimi ma il lavoro che si sta facendo è di qualità e ottime prospettive per il futuro” dichiarano il sindaco di Grottaferrata, Luciano Andreotti e l’assessore alle Politiche Scolastiche, Mirko Di Bernardo.

”In particolare per la realizzazione della nuova palestra il Comune con il Coni si sta preparando a realizzare un progetto dai costi importanti che si aggireranno attorno al mezzo milione di euro” aggiungono.

”Così per le aree mensa, una volta individuate le criticità, si sta procedendo alla messa in sicurezza e a norma in vista del nuovo anno scolastico”.

”E’ chiaro che di molte altre cose ci sarebbe bisogno ma nell’ottica di una ripartizione che sia giusta si sta cercando di dare risposte a tutti nel breve e medio termine. Per quel che riguarda i progetti, che possono legittimamente essere anche di lungo termine – concludono il sindaco Andreotti e l’assessore Di Bernardo -restiamo sempre a disposizione delle dirigenze scolastiche per un confronto chiaro, sereno e aperto che nel mutuo rispetto dei ruoli metta al primo posto gli interessi dei giovani studenti di oggi che rappresentano il futuro della nostra comunità e meritano il massimo dei nostri sforzi in termini di idee e risultati. In t senso sarà un piacere per l’amministrazione comunale ricevere in municipio i ragazzi autori della lettera e i loro insegnanti per confrontarci di persona sul futuro della loro scuola”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*