Lean management: grande utilità, ma pochi ne fanno uso

Se siete alla ricerca di una svolta per la vostra attività, ma non avete idea di come agire, forse la soluzione è da ricercarsi nel lean management. Ma che cos’è? E come si attua?

Cos’è il lean management

Il lean management è una gestione snella dell’azienda, che viene ottenuta mediante l’applicazione dei principi ispirati dal sistema di produzione di Toyota, e finalizzato a un miglioramento continuo e diffuso in azienda, al fine di creare valore al cliente interno ed esterno e sviluppare così la competitività, mediante la gestione dei processi aziendali e la riduzione degli sprechi.

Il lean management non deve essere supportato solamente da una serie di innovazioni tecnologiche e amministrative, come quelle legate all’introduzione di sistemi gestionali online Teamsystem  quanto anche e soprattutto da un cambiamento psicologico, con l’introduzione del lean thinking, un modo di pensare, di apprendere e di sviluppare che possa permeare tutta la cultura aziendale e i valori della propria organizzazione.

Quali sono i principi di lean management

lean managementSolidi sono i principi che reggono il lean management, a cominciare dalla già rammentata necessità di sostenere un miglioramento continuo all’interno dell’organizzazione, a coinvolgimento di tutti i livelli, e con una finalità ben chiara e condivisa: la creazione di valore dal punto di vista del cliente finale.

Proprio per i principi di cui sopra, il lean management è immediatamente declinabile nell’individuazione di quelle attività che aggiungono valore per il cliente, e quelle attività che invece non aggiungono valore per il cliente: da tale individuazione, ne deriverà la liberazione di una parte delle risorse aziendali, che potrebbero essere utilizzate più proficuamente altrove.

Tra gli altri principi ben noti del lean management, anche l’identificazione, l’osservazione, l’analisi e il monitoraggio di tutti i processi di business per poterne individuare le criticità e lavorare sulle opportunità di miglioramento, e l’ottenimento di una standardizzazione dei processi, mediante un costante apprendimento (che diventa, a sua volta, una delle chiavi di successo della propria organizzazione).

Perché il lean management può convenire

Ma per quale motivo il lean management potrebbe realmente essere una scelta conveniente all’interno della propria organizzazione? Perché abbandonare il proprio attuale approccio lavorativo e modificarlo in chiave “snella”?

La ragione è chiara: impiegare il lean management per un’azienda significa la possibilità di migliorare la propria competitività nel mercato odierno, che di per sé è sempre più concorrenziale. Insomma, un impegno continuo che non solamente è improntato alla possibilità di poter conquistare una maggiore quota di mercato o un miglior posizionamento, ma è sempre più necessario per poter “sopravvivere” all’interno di un contesto dinamico.

Naturalmente, non sempre passare al lean management è semplice. Migrare alla gestione snella dell’azienda significa infatti comprendere a fondo i principi, applicarli, diffonderli a tutti i propri collaboratori. Uno sforzo che non può che essere centrale e non marginale, e che richiederà un impegno costante da parte di tutti coloro che operano all’interno dell’organizzazione. Uno sforzo che, tuttavia, non potrà che essere ricompensato attraverso risultati di grande concretezza nel medio termine.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*