Dal 3 al 5 agosto, i festeggiamenti per la Madonna della Rotonda

Albano Laziale, inizieranno stasera 3 Agosto i festeggiamenti per la Madonna della Rotonda

Stasera 3, sabato 4 e domenica 5 agosto, su Via della Rotonda, tornano i festeggiamenti in onore della Madonna della Rotonda, a cura dell’Assessorato alla Cultura, Turismo e Spettacolo in collaborazione con la Pro Loco Albano, nel ventesimo anno dalla sua fondazione. Di seguito il programma. Si partirà venerdì 3 agosto alle 19 con lo spettacolo di teatro danza di Emanuela Zura Puntaroni “Intimo Tango”. A seguire ci sarà l’apertura dei ristoranti. Dalle 21 intrattenimento musicale con “Agostino Live Music”. Sabato 4 agosto dalle 19 l’esibizione di Emy la raccontastorie a cura di Kosmos e Kaos. Mezz’ora dopo giochi popolari con premi a cura della Pro Loco Albano. Dalle 20 apertura ristoranti e alle 21 serata musicale con Lorenza Bettarelli.

Tornano ad Albano Laziale i festeggiamenti per la Madonna della Rotonda

L’ultimo giorno di festeggiamenti vedrà dalle 19 l’intrattenimento per bambini a cura di Tu ed Io. Dopo l’apertura dei ristoranti dalle 21, sul piazzale antistante il Santuario della Madonna della Rotonda, tradizionale concerto offerto dal Complesso Bandistico Comunale Città di Albano “Cesare Durante” con la direzione del Maestro Fulvio Creux e del Maestro Andrea Durante. Nel corso della tre giorni saranno programmate visite guidate nel centro storico di Albano Laziale a cura della Dottoressa Serena Bellini e l’organizzazione della Dottoressa Giuliana Ucchino (Vice Presidente della Pro Loco Albano). L’inizio degli eventi sarà preceduto dalle celebrazioni religiose. Sulla manifestazione è intervenuto il Consigliere Comunale Anna Di Baldo: «L’Amministrazione Comunale ha voluto ridare vita ad una delle feste più sentite dalla nostra città. Dopo i momenti religiosi la via si animerà con giochi della tradizione popolare, momenti d’arte, musica e gastronomia. Un ringraziamento per l’impegno nell’organizzazione agli uffici comunali, alla Pro Loco che festeggia i suoi 20 anni di attività e a Don Adriano Gibellini che ha appoggiato anche la parte “popolare” di una delle nostre feste più antiche»

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*