Ponte di via Frascati: il sindaco chiede ulteriore sopralluogo

Rocca di Papa, situazione ponte di via Frascati. Il sindaco chiede ulteriore sopralluogo

Dopo i tragici eventi di Genova, col crollo del grande viadotto Morandi, si è alimentata una generale attenzione sulla manutenzione delle infrastrutture. In tutti i comuni, i cittadini si interrogano giustamente sulla stabilità di ponti e strade, temendo per la propria incolumità. In particolare, da noi a Rocca di Papa, il ponte di via Frascati (la cui realizzazione risale agli anni ’50) ha destato preoccupazione.

Rocca di Papa, il sindaco chiede ulteriore sopralluogo per ponte di via Frascati

Già alla fine del 2016, per senso di responsabilità, chiesi all’Astral (Azienda Strade Lazio) di effettuare un sopralluogo per verificarne lo stato e la stabilità. Nei giorni successivi, i tecnici dell’Astral vennero sul posto e svolsero i controlli necessari, dichiarando che la sicurezza e la stabilità del ponte non erano precari. A seguito di quanto accaduto a Genova il 14 agosto, la preoccupazione delle persone è comunque alta. Perciò ho contattato nuovamente l’Astral, chiedendo un’altra ispezione sul sito.

Altra questione sulla quale l’Amministrazione è impegnata è quella che riguarda il crollo del muro di via Frascati, una strada regionale. Numerosi sono stati gli incontri con l’amministratore unico di Astral, con i loro tecnici e anche con l’ufficio legale per trovare una soluzione per il ripristino immediato del muro. Anche questa mattina, parlando con un responsabile, siamo stati rassicurati sull’imminente intervento di ripristino, ma siamo stufi di rinvii. La questione si sta dilungando per ragioni non attribuibili all’Amministrazione Comunale. Non solo sta recando un danno alla viabilità cittadina e ai residenti, ma anche un grave danno all’immagine del nostro paese. Questa situazione non è più tollerabile. Per questo, stiamo vagliando possibili provvedimenti per far ripristinare la sicurezza e la viabilità, a tutela della cittadinanza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*