Ponte sulla Tuscolana Vecchia: la risposta dell’arch. Gelindo Forlini, consigliere delegato ai Lavori Pubblici del Comune di Frascati

Frascati, l’architetto Gelindo Forlini, consigliere delegato ai Lavori Pubblici risponde sulla situazione del Ponte sulla Tuscolana Vecchia

«Il Sindaco Roberto Mastrosanti, sin dall’insediamento, prima ancora del conferimento delle deleghe, mi ha incaricato di interessarmi dello stato di manutenzione delle strade di competenza della Città Metropolitana che versavano tutte in uno stato di degrado generalizzato. La prima richiesta di interventi è stata trasmessa ai responsabili del Dipartimento VII – Viabilità e Infrastrutture Viarie della Città Metropolitana dalla mia personale pec il 21/07/2017 come Consigliere Comunale».

 Gelindo Forlini, architetto e consigliere ai lavori pubblici di Frascati risponde sulla questione del Ponte sulla Tuscolana Vecchia

«Nella richiesta, appellandomi al senso di responsabilità, si chiedevano: interventi immediati sulle situazioni di pericolo della Tuscolana e di via Enrico Fermi, toccando tutti gli aspetti legati alla sicurezza: illuminazione stradale; marciapiedi; piattaforme stradali e relative caditoie; vegetazione infestante; oltre a notizie sull’intervento di ripristino del cavalcavia posto sulla Tuscolana Vecchia, interessato e danneggiato da un incidente, puntellato da anni in attesa di riparazione, al quale si associava la situazione di pericolo relativa al restringemento della Tuscolana in un punto della viabilità particolarmente critico».

 

«La richiesta è stata in seguito ufficializzata dai Servizio Lavori Pubblici del Comune di Frascati con il prot. 39178 del 25/07/2017. Il dipartimento VII della Città Metropolitana di Roma Capitale ha risposto, con nota prot. CMRC 118402 del 05/09/2017, che al momento non vi erano appalti per la manutenzione straordinaria della Tuscolana, né sulle altre strade perché l’Ente era in regime di gestione provvisoria, non avendo ancora il bilancio approvato, mentre il ripristino del ponte sulla Tuscolana Vecchia era previsto tra le opere in corso di progettazione e successivo affidamento».

 

«La richiesta di interventi sul ponte, integrata con altre istanze e segnalazioni relative ad altre strade, è stata ribadita a cadenze regolari con comunicazioni del: 02/11/2017; 24/01/2018; 15/02/2018; 19/02/2018; 07/05/2018 (tutte dotate di protocollo). La reiterazione delle richieste di intervento, ora ripresa, è stato sospesa solo quando la Città Metropolitana, con nota del 15/06/2018, ha comunicato all’Amministrazione comunale il finanziamento degli interventi di manutenzione della Tuscolana con i fondi messi a disposizione dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti».

 

«La nostra azione non si è limitata al solo rapporto epistolare ma, congiuntamente alle comunicazione ufficiali, siamo sempre stati in pressante contatto telefonico con le strutture tecniche del Dipartimento VII – Viabilità ed Infrastrutture, incontrandoli varie volte sia in Comune che negli uffici della sede romana di viale Giorgio Ribotta. Da tutta questa attività, mai certificata con atti, seppur richiesti, risulta – secondo quanto affermato dai responsabili tecnici del Dipartimento – che: il ponte incidentato è in condizioni di sicurezza; per eseguire l’opera ci sono fondi a disposizione per 380.000 € e la progettazione, ora allo stato definitivo, nel mese di settembre passerà allo stato esecutivo».

 

«Tutto quello che era nelle possibilità dell’Amministrazione comunale è stato fatto. Restiamo ora in attesa di certificazioni ufficiali sullo stato di sicurezza e che si dia corso in tempi brevi al recupero dell’infrastruttura. Considerato però lo stato della progettazione, le autorizzazioni da ottenere e la prassi burocratica della Città Metropolitana è assai improbabile veder partire qualcosa prima del prossimo anno».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*