Arrestati per spaccio due italiani grazie all’app You Pol

Detenevano in casa hashish e oltre 4 mila euro in contanti

L’attività di spaccio di stupefacenti era stata segnalata nei giorni scorsi attraverso l’applicazione “You Pol” alla Polizia di Stato.

Le immediate indagini da parte degli investigatori del commissariato Romanina, diretto da Laura Petroni, hanno permesso di accertare la veridicità di quanto denunciato riuscendo così ad individuare una coppia dedita allo spaccio di stupefacenti nelle zone di Morena e Ciampino.

app della polizia di statoLui, P.K., romano di 25 anni, malgrado anagraficamente risultasse abitare in altro luogo, in realtà conviveva a Ciampino con la compagna P.M, anche lei romana di 28 anni.

Ieri, dopo una serie di appostamenti durante i quali sono stati notati alcuni movimenti sospetti del giovane, i poliziotti hanno deciso di intervenire.

Durante la perquisizione a casa della coppia, sono stati sequestrati circa 230 grammi di hashish, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento delle singoli dosi. In un cassetto della camera da letto invece, gli agenti hanno rinvenuto 4.060 euro in banconote di piccolo taglio, probabile provento dell’attività illecita mentre, in una scatola di cartone sono stati sequestrati 7 proiettili calibro 357 magnum.

Accompagnati negli uffici di polizia i due ragazzi sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti in concorso tra di loro.

Ricordiamo che l’applicazione “You Pol”, rivolta soprattutto ai giovani, può essere scaricata gratuitamente e permette di segnalare, anche in forma anonima, episodi di bullismo, violenza o anche lo spaccio di sostanze stupefacenti.

Fonte: Questura di Roma

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*