Nemi di nuovo insignita con la bandiera arancione, il prestigioso marchio del Touring club italiano

Un riconoscimento, quello della bandiera arancione, che fa parte ormai della storia della città di Nemi. Come ormai da diversi anni, anche quest’anno il paese delle fragole si è infatti pregiato del marchio di qualità ambientale che il Touring club italiano rilascia ai più bei comuni dell’entroterra nazionale.

bandiera arancioneO meglio, ad essere premiati con la bandiera arancione sono i piccoli centri che si distinguono per qualità dell’accoglienza, decoro e iniziative culturali. Il riconoscimento è stato ufficialmente assegnato al Comune lo scorso 9 ottobre, giornata durante la quale sono state organizzate diverse iniziative finalizzate a valorizzare la storia e le tradizioni locali di Nemi.

“La nostra città – ha commentato il sindaco Alberto Bertucci – ogni volta apre le porte a tutti i cittadini italiani, ma anche alle tantissime presenze internazionali, che scelgono la nostra città come meta turistica. Sempre di più vediamo avvicinare alla nostra terra la curiosità di quei turisti che scelgono il Lazio come destinazione, ma non si fanno scappare l’opportunità di visitare questo Comune. Nemi cresce ed è sempre di più una meta turistica apprezzata non solo perché è conosciuta in tutto il mondo come il Paese delle fragole, ma anche per le molteplici attività culturali, sportive ed enogastronomiche che vengono organizzate durante tutto l’anno. Insieme all’Assessore alla Cultura e turismo Edy Palazzi abbiamo organizzato un programma ricchissimo che vedo come protagonista la storia della nostra terra. La bandiera Arancione ottenuta è per noi un – ha concluso – grande raggiungimento”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*