Sciopero lavoratori COOP per vendita rete Coop Lazio Sud

In questi giorni, ed in modo particolare sabato 22, i dirigenti comunisti e gli attivisti del PCI, si sono recati ad esprimere solidarietà ai lavoratori in lotta dei supermercati Coop. Infatti, secondo il piano aziendale di Unicoop Tirreno, otto punti vendita (Pomezia, Colleferro, Velletri, Genzano, Aprilia, Fiuggi e Frosinone) saranno ceduti ad operatori concorrenti. Ma non è un semplice passaggio. Perché a fronte della vendita degli immobili, che evidentemente servono a coprire disastrose scelte gestionali e non solo, a monte delle politiche della grande distribuzione, c’è la proposizione, da parte della nuova proprietà di mutare il target di riferimento, proponendo altri marchi/discount che, gioco-forza si baseranno su una forte riduzione di personale.

Per questo il PCI dei Castelli romani, da Genzano a Velletri, a Pomezia, così come per le altre sedi del gruppo, è allarmato e denuncia la solita politica economica fatta con scelte finanziarie e, davanti all’errore, o alla mutazione del mercato, con scarico su chi deve pagare: sempre i lavoratori. Inoltre, stavolta, oltre ai lavoratori che vanno immediatamente tutelati, in attesa di soluzioni, ci sarà una forte ripercussione anche sull’indotto produttivo agricolo-artigianale che Coop utilizzava territorialmente e che non è affatto garantito dalla nuova proprietà.

La nostra vicinanza, solidarietà e sostegno alla lotta dei lavoratori, sarà totale, così come l’appello a muoversi alla Città Metropolitana, ai Sindaci dei Comuni interessati e alla Regione Lazio, affinchè appoggiando vie d’uscita da individuare presso il Ministero dell’Economia, non si finisca per abbandonare i lavoratori e le loro famiglie alla condanna del non lavoro. Intanto auspichiamo che si concretizzi l’unità dei lavoratori in lotta ed il sostegno chiaro dei sindacati, perché Coop non può non fare riferimento nella trattazione di questi temi che drammaticamente investono la vita delle persone, la propria origine solidale e la risposta/proposta valoriale che più in generale ha rivolto e rivolge alla società italiana.

Dichiarazione di Andrea Sonaglioni, segretario della Federazione PCI Castelli romani.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*