S.Maria delle Mole: Bibliopop ospita la prima personale del pittore “antisistema” Antonio Lucignano: il “NonFinito”

In occasione della inaugurazione della nuova sede di BiblioPop, la biblioteca popolare di S. Maria delle Mole dedicata a “Giselda Rosati”, Acab è riuscita ad avere disponibile la prima personale del pittore Antonio Lucignano.

antonio lucignano: il “nonfinito”Uno dei “nuovi cittadini” del territorio marinese/castellano proveniente da Roma ed originario della Campania. Ora, qui lavora e vive con la propria famiglia.

Antonio Lucignano nasce a Napoli nel 1980, ma dal luglio del 2017 vive a Frattocchie. Si avvicina alla pittura molto tardi, interessandosi in particolare all’Espressionismo (sia figurativo che astratto), e sviluppa la tematica del “NonFinito”, interpretata in chiave sociale.

In pratica, Lucignano denuncia la frenesia della modernità, fatta di traffico e corse da casa all’ufficio e ritorno. Poco tempo da dedicare alla fruizione dell’arte e della cultura, pochissimo da dedicare alla creazione di opere e gesti d’arte. Per questo decide di lasciare i suoi quadri volutamente “non finiti”: il colore non copre mai interamente la tela, le figure sono prive di particolari (occhi, bocca, naso, mani, ecc…), perché il capitalismo non consente alle persone di “perdere tempo” con i particolari.

Bisogna correre, produrre, essere competitivi. L’artista non può dedicarsi alla tela in maniera compiuta e il cittadino non può godere completamente di un’opera d’arte. Tutto deve essere fatto in poco tempo, impressionando ed “espressionando” con poche pennellate e pochi colori.

Lo stesso appuntamento della inaugurazione, le ore 17.00 di sabato 6 ottobre, è quello che aprirà la mostra del “NonFinito”.

Associazione Comune Autonomo Boville

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*