La spada della Lazio Scherma eccelle sui banchi di scuola e sulle pedane di Novara

La Scherma si conferma lo sport più attento all’eccellenza scolastica: la Federazione Italiana Scherma con l’Istituto per il Credito Sportivo ha dato vita a dun progetto di “Incentivazione allo Studio 2018” con il fine di premiare 80 atleti individuati sulla base dei risultati scolastici e dei meriti sportivi.

vincitori della borsa di studioFra i vincitori della borsa di studio anche gli spadisti Michele Bandinelli e Tommaso Frattoni (aquilotto a partire da questa stagione agonistica), premiati nel finesettimana al CONI alla presenza di personalità del calibro del Prof. Avv. Emmanuele F.M. Emanuele.

Segnali importanti per chi da sempre sostiene che eccellere nello sport e nello studio, si può!

Nelle stesse ore sulle pedane di Novara si disputavano gli assalti fra le migliori atlete europee under 17! Presente anche Lucrezia Paulis: 17a nella prova individuale, risultato che non le rende giustizia sopratutto dopo un avvio di gara sprintoso ed un girone quasi perfetto.

L’atleta della società ariccina ha saputo però farsi valere nella prova a squadre, conquistando la medaglia di bronzo con le compagne Gaia Caforio, vincitrice della prova individuale, Sofia Billi Martina Bombardi (atlete italiane di club diversi).

16 club europei presenti, le ragazze italiane hanno lottato a spada tratta vincendo nel girone contro Algeria ed Estonia; quinte dopo i gironi, hanno eliminato la squadra della Grecia e della Romania, predendo la semifinale con Italia 1 e vincendo l’assalto per la medaglia di bronzo con la forte squadra della Romania 1.

Soddisfattissimi i tecnici per questo avvio di stagione e per l’impegno profuso da subito dagli atleti biancocelesti!

La Società continua con la promozione “prova gratis la scherma” per avvicinare bambini e adulti a questo sublime sport.

Gina Trombetta (www.sslazioscherma.com)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*