Ospiti d’eccezione per parlare di Achille Campanile critico televisivo il 20 ottobre a Velletri

Uno scrittore attento alla realtà che lo circonda è sempre alla ricerca di spunti per raccontare. Così fece Achille Campanile, titolare di una rubrica settimanale fissa su “L’Europeo”, nella quale si occupava di dare il suo personale commento e la sua interpretazione a quello che si vedeva sul piccolo schermo.

Achille Campanile velletri“Critica televisiva”, quindi, era uno spazio – fra l’altro molto seguito e atteso dai lettori – che coniugava il giornalista Campanile e il critico Campanile, con il narratore a fare da sfondo. Pur non definendosi un fustigatore di costumi, l’autore romano si sentiva in parte tradito dalla deriva della televisione, rea di proporre palinsesti di scarsa qualità. Sull’attività di Achille Campanile giornalista e critico televisivo, a partire dalle colonne de “L’Europeo” e per finire alle interviste, ai contributi sulle varie testate e ai saggi sul tema, si incentrerà il convegno di sabato 20 ottobre 2018, fissato per le ore 18.00 all’Auditorium della Casa delle Culture e della Musica.

Ospiti saranno Umberto Broccoli, archeologo, docente, giornalista e autore RAI, e Arnaldo Colasanti, critico, saggista e conduttore tv. Relatori di assoluto livello, addetti ai lavori e conoscitori della figura e del personaggio di Campanile, che potranno portare il loro contributo, allargandolo alle questioni di più stringente attualità, nonché analizzando il messaggio che il poliedrico intellettuale romano cercava di lanciare in merito alla televisione e al ruolo e alla funzione della stessa. A dialogare con gli ospiti sarà Gaetano Campanile, figlio dello scrittore, il quale oltre a portare la propria testimonianza in merito alle parole degli intervenuti racconterà, come sempre, gli aneddoti più squisitamente inerenti la vita privata e la biografia campaniliana. Interverrà anche Rocco Della Corte, studioso di letteratura italiana contemporanea e curatore, quest’anno, della Mostra fotografica e documentaria insieme a Gaetano. Prima del convegno gli attori Vittorio Viviani e Martina Carpi si cimenteranno in Dramma a mezzanotte. Saranno proiettati video e contributi originali dello scrittore.

L’ingresso è libero, fino ad esaurimento posti, e immediatamente dopo la fine dell’incontro sarà inaugurata nella limitrofa Sala degli Affreschi la Mostra fotografica e documentaria, intitolata “Creazioni della fantasia e invenzioni letterarie”. La mostra sarà aperta tutti i giorni, dal 20 al 28 ottobre, con i seguenti orari: al mattino dalle 10.00 alle 12.30 e al pomeriggio dalle 16.30 alle 19.00 (domenica solo mattina). Sono previste visite guidate su prenotazione per le scuole del territorio e l’accesso è libero. I primi tre appuntamenti della “Campaniliana 2018”, dunque, sono svelati: conferenza stampa il 13 ottobre (ore 17.30, Sala degli Affreschi), Convegno e Inaugurazione della Mostra il 20 ottobre (ore 17.30, Auditorium della Casa delle Culture e Sala degli Affreschi), Spettacolo Teatrale con la messa in scena dell’opera vincitrice della prima edizione, “Prestazione occasionale” di Francesco Brandi, domenica 21 ottobre alle ore 18.00 presso il Teatro Artemisio Gianmaria Volonté alla presenza dell’autore. L’evento è prodotto dalla Fondazione di Partecipazione Arte e Cultura, diretta dal Maestro Claudio Maria Micheli, insieme all’Associazione Memoria ‘900 e con l’apporto del Fondo Campanile.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*