Il Sindaco del Comune di Marino: “reddito di cittadinanza locale, la speranza e la consapevolezza”

Pochi giorni fa ho assistito allo scambio di considerazioni tra i beneficiari del Reddito di Cittadinanza locale ed i loro formatori sui corsi che stanno svolgendo e sulle loro prospettive.

reddito di cittadinanzaSono entrato nella sala riunioni e, dall’ultima fila, ho ascoltato per venti minuti tutti d’un fiato parole che mi hanno riempito il cuore di gioia e dato brividi sulla pelle.
Uomini e donne consci del valore della loro formazione, in grado di strutturare un curriculum e sostenere colloqui, persone che aspirano ad allargare il proprio bagaglio formativo perché hanno abbandonato il “trovami lavoro” per il “devo trovare lavoro”.

Quando abbiamo approvato il regolamento in Consiglio Comunale, ci hanno dato dei matti, ci hanno detto che era solo pubblicità, che era incostituzionale, che avremmo dato soldi a persone ferme sul divano.

Quanto avrei voluto che i sapienti della politica fossero presenti, davanti a quelli che loro hanno definito come “parassiti”, per avere un occasione di rivedere il loro pensiero.

A quelle persone che hanno riacceso la speranza, hanno riconquistato l’autostima, hanno compreso l’enorme opportunità di rimettersi in gioco dico grazie perché siete la migliore risposta alla cecità di tanti.

L’augurio che ho dato loro è quello di ricevere una telefonata o un messaggio che dica “ho trovato lavoro”, quello che porto dentro è la gioia di aver dato vita, insieme a tutta la maggioranza, ad una misura splendida.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*