Marino: Il vice sindaco sul problema alla caldaia della Scuola Massimo D’Azeglio

Nota del vice sindaco Paola Tiberio sui fatti della caldaia della Scuola D’Azeglio

Stiamo lavorando per risolvere il più rapidamente possibile le difficoltà. In questi giorni abbiamo letto e sentito diverse imprecisioni, che è doveroso chiarire. Ci dipingono come poco reattivi o addirittura dormienti: il 4 gennaio abbiamo chiesto alle scuole di favorire l’accesso negli edifici per la giornata del 5, così da poter accendere i riscaldamenti per accogliere i bambini al caldo. In questo modo abbiamo anche avuto modo di provare gli impianti.

La caldaia della Massimo D’Azeglio era in funzione al rientro, l’avaria si è verificata alle 13.30 del 7 gennaio. La ditta ci riferisce che deve essere sostituito il bruciatore e le operazioni di ripristino avverranno tra domani e venerdì. È comunque improprio dire che parliamo di una caldaia da sostituire. Se lo facessimo, con parere dei tecnici che attesta come il danno sia riparabile, incorreremmo in un danno erariale. La decisione dei turni è stata presa dal preside per evitare ripercussioni sull’attività didattica. In questi giorni ho cercato di chiarire la situazione anche con le numerose mamme, che legittimamente hanno chiesto spiegazioni.

Ufficio stampa comune di Marino

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*