Barcellona, Plovdiv, Roma: la Lazio Scherma è uno show sulle pedane d’Europa

Finesettimana entusiasmante per la scuola di scherma “Emmanuele F.M. Emanuele”, con atleti in giro per l’Europa, da Roma a Barcellona, passando per la Bulgaria!

La prima bella notizia arriva proprio dalla Bulgaria, dove lo sciabolatore dei carabinieri Giacomo Mignuzzi ha conquistato la sua prima vittoria in coppa del Mondo Under 20, seguito a fondo pedana dal M° Gianni Castrucci.

show sulle pedane d'EuropaGiacomo ha vinto gli incontri di diretta con gli italiani Edoardo Castellani e Daniele Franciosa, lo spagnolo Diego Santamaria, lo statunitense Mitchel Saron ed il forte russo Vladislav Pozdnyakov in semifinale. L’assalto di finale, ricco di emozioni da cardioplama, è stato vinto 15-14 sul compagno di Nazionale Lorenzo Roma.

Contemporaneamente a Barcellona, Susan Maria Sica si confrontava con le grandi della spada mondiale, nella prova di Coppa del Mondo Assoluta organizzata in Catalogna. Conquistato l’accesso alla seconda giornata di gare riservata al tabellone delle 64, grazie alle vittorie con la senegalese Diongue Ndeye Binta, l’ucraina Bezhura Dzhoan Feybi ed infine con la venzuelana Maria Martinez, Susan ripartiva di slancio vincendo un assalto difficilissimo con la n. 11 del ranking mondiale, la francese Coraline Vitalis.

Susan si è piazzata al 30° posto, dopo aver perso l’assalto per l’ingresso nelle prime 16 spadiste della gara con la cinese Lin Sheng, n. 21 mondiale; soddisfatto del risultato il M° Tullio De Santis che ha accompagnato Susan durante la trasferta in Catalogna.

L’atleta della Lazio Scherma dal doppio passaporto, quest’anno tira con la nazionale britannica, con cui ha disputato anche la gara a squadre.

Sulle pedane italiane, a Roma, gli spadisti della regione Lazio si davano battaglia per strappare il pass per la seconda prova nazionale: vecchie glorie, grandi campioni e su tutti i due giovanissimi cadetti biancocelesti si sono imposti con grande determinazione!

William David Sica ha conquistato il bronzo e Lucrezia Paulis ha letteralmente dominato la gara, fino a salire sul gradino più alto del podio, sotto gli occhi orgogliosi della Ma Betta Castrucci.

Grande soddisfazione per questi risultati, frutto della tenacia e della determinazione dei ragazzi, dell’eccellente lavoro di tutto lo staff tecnico e del sostegno dei genitori. Nulla può riempire d’orgoglio una Società Sportiva, che vedere gli atleti del proprio vivaio raggiungere i vertici.

Gina Trombetta www.sslazioscherma.com

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*