Frascati celebra così il 25 Aprile

L’Amministrazione comunale come ogni anno celebra la ricorrenza del 25 Aprile, una data fondamentale per il Paese, che per arrivare alla Liberazione dalla dittatura nazi-fascista dovette passare attraverso la Resistenza e la lotta partigiana. Una pagina di storia iniziata l’8 Settembre 1943, che vide Frascati vittima di un violento bombardamento.
Per tutti noi il 25 aprile rappresenta un momento di formazione civile, di memoria, di speranza per il futuro, di riflessione sui valori che uniscono e tengono viva la Nazione – dichiara il Sindaco di Frascati Roberto Mastrosanti -. Per questo ogni anno ci teniamo a celebrare questa data, trasmettendo alle giovani generazioni il ricordo di quanto avvenuto all’indomani dell’Armistizio e nei 18 mesi successivi, fino alla liberazione e alla riconquista della libertà.
Pertanto, l’Amministrazione comunale invita i cittadini a celebrare insieme alle Istituzioni civili, militari e religiose il 74° Anniversario del Giorno della Liberazione dall’occupazione nazi-fascista e della Riunificazione dell’Italia, partecipando alla Santa Messa, che sarà officiata nella Basilica Cattedrale di San Pietro Apostolo giovedì 25 aprile 2019 alle ore 10 da S. E. Mons. Raffaello Martinelli, Vescovo di Frascati.
Al termine della funzione il corteo istituzionale procederà per le principali vie e piazze del centro storico, accompagnato dal Classico Concerto Bandistico “Città di Frascati”, diretto dal Maestro Giuseppe Cimini, terminando al Monumento ai Caduti in Piazza Guglielmo Marconi, dove sarà deposta una corona di alloro.
Nel pomeriggio alle ore 17 nell’Auditorium delle Scuderie Aldobrandini si terrà il concerto Giovanna Marini e il coro del canto necessario, promosso e organizzato dall’Associazione Nazionale Partigiani Italiani, sezione Frascati – Grottaferrata.
Fonte: Comune di Frascati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*