Albalonga (calcio, serie D), il rammarico di Pellecchia: “A Cassino non meritavamo di perdere”

E’ un finale di stagione molto duro per la serie D dell’Albalonga. La squadra azzurra ha perso anche a Cassino rimediando la sua sesta sconfitta consecutiva anche se sono molte le recriminazioni dei castellani per il match di domenica scorsa come sottolinea l’esterno offensivo classe 1988 Saverio Pellecchia.

Albalonga calcio, serie DNel complesso abbiamo fatto meglio del Cassino, animato dalla voglia di conquistare il primo posto. Siamo andati subito in svantaggio, ma la squadra ha reagito e ha tenuto bene il campo fino ad arrivare al gol del pareggio segnato da Gaetani su un mio assist. In pieno recupero, però, siamo stati condannati da un rigore assolutamente inesistente e purtroppo abbiamo dovuto incassare un’altra sconfitta. Una situazione che brucia e che sicuramente non era quello che volevamo.

L’ex esterno dell’Avezzano (che recentemente si è adattato anche a giocare a “tutta fascia” dopo che mister D’Adderio è passato al 3-5-2) parla del suo approdo nell’Albalonga.

A dicembre nel club abruzzese è cambiato tutto e così ho ricevuto la chiamata del club azzurro. Mi sono trovato bene con la società, lo staff tecnico e i compagni, anche se non sono ancora riuscito a segnare il primo gol con questa maglia e questo è abbastanza strano per le mie caratteristiche tecniche. Ci proverò domenica prossima in occasione dell’ultima partita di campionato.

Del suo futuro è ancora presto per parlarne.

Ora terminiamo il campionato e poi valuteremo cosa fare nella prossima stagione – dice Pellecchia che conclude parlando della sfida interna contro l’Anzio. – Vogliamo chiudere con una vittoria, anche per spezzare questa serie negativa di risultati. Cercheremo di onorare l’impegno e di prenderci questi tre punti.

Area comunicazione Albalonga calcio

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*