Ariccia: il 7 e 8 giugno convegno “La Via Appia Antica e il Grand Tour tra Roma e i Colli Albani”

Convegno di studio nell’ambito del quale apre una mostra di reperti archeologici a Palazzo Chigi ed un’altra di stampe d’epoca alla Locanda Martorelli dove saranno presentati i recenti restauri

Il Comune di Ariccia e la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Roma, la provincia di Viterbo e l’Etruria Meridionale, in collaborazione con Palazzo Chigi in Ariccia e l’Archeoclub Aricino Nemorense, il Comune di Lanuvio-Museo Civico Lanuvino, organizzano il convegno La Via Appia Antica e il Grand Tour tra Roma e i Colli Albani, allo scopo di valorizzare gli aspetti storici, artistici e culturali di un territorio che gode di una situazione privilegiata grazie alla propria vocazione archeologica, artistica e paesaggistica. Ariccia è una città d’arte museo di se stessa, con la Piazza di Corte, realizzata su disegno del Bernini; il Palazzo Chigi e la Locanda Martorelli; l’Appia Antica che conserva un monumento tra i più importanti dell’arteria romana: la “Sostruzione” della Regina Viarum al XVI miglio.

La Via Appia Antica e il Grand TourIl convegno, inserito tra gli eventi che celebrano il Trentennale di Palazzo Chigi, sarà aperto dal Sindaco di Ariccia Roberto Di Felice, dalla Soprintendente Abap-rm-met  Margherita Eichberg, dal Maggiore Paolo Masciocchi della Guardia di Finanza e da Federico Massimo Ceschin Segretario Generale di Cammini d’Europa.

All’incontro culturale, che si svolgerà nella Sala Maestra di Palazzo Chigi in Ariccia in due giornate di studio, venerdì 7 e sabato 8 giugno 2019, prenderanno parte numerosi studiosi tra archeologi, ricercatori italiani e stranieri, storici dell’arte, funzionari della Soprintendenza, direttori di musei e speleologi.

Il convegno sarà articolato in quattro sezioni, corrispondenti ad altrettanti aspetti culturali legati alla Via Appia e al Grand Tour:

  1. Vedute e storie di Vedute;
  2. I segni del territorio: un paesaggio vivo tra conservazione e trasformazione;
  3. Vivere sulla Via Appia: ventiquattro secoli di storia e archeologia;
  4. I viaggiatori che fecero l’impresa: tra note di passaggio e aspettative di scoperta.

Ciascuna delle sezioni conterrà una serie di interventi di specialisti del settore più un breve intervento introduttivo da parte del moderatore.

Inoltre, in corrispondenza con le giornate di studio sarà inaugurata la mostra “La Via Appia e il Grand Tour tra Roma e i Colli Albani. Recuperi della Guardia di Finanza” alle ore 12:30 di venerdì 7 giugno presso la sede di Palazzo Chigi. Saranno esposte sculture in marmo e mosaici, provenienti da scavi clandestini condotti nei pressi della Via Appia Antica tra Roma e Colli Albani, recuperati nel 2007 dalla Guardia di Finanza.

Sabato 8 giugno sempre alle ore 12:30 presso la Locanda Martorelli-Museo del Grand Tour, saranno presentati i recenti interventi di restauro del ciclo pittorico settecentesco della Sala Kuntze e in concomitanza sarà inaugurata la mostra “Sulla via Appia, regina viarum, nelle stampe d’epoca” ralizzata grazie alla collaborazione dei collezionisti, G. Cortese, R. Mammucari, F. Petrucci, U. Savo, A. Silvestri e M.C. Vincenti. L’esposizione offre al visitatore un percorso sulla Regina Viarum dal I miglio sino ai Colli Albani con pregevoli incisioni dal ‘700 e sino ai primi del ‘900.

Durante la due giorni del convegno si svolgeranno visite guidate a Palazzo Chigi e alla Locanda Martorelli.

La lingua ufficiale del convegno sarà l’italiano, ma le comunicazioni potranno avvenire anche in inglese, francese o tedesco.

Organizzatori:

Comune di Ariccia

Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Roma, la Provincia di Viterbo e l’Etruria Merionale

Archeoclub Aricino Nemorense – Locanda Martorelli

Palazzo Chigi in Ariccia

Comune di Lanuvio – Museo Civico Lanuvino

Comitato scientifico:

Luca Attenni

Simona Carosi

Daniele Federico Maras

Francesco Petrucci

Alberto Silvestri

Maria Cristina Vincenti

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*