Marino, San Barnaba: la Città si veste a festa per rendere onore al Santo Patrono

Saranno i tradizionali “botti” (che tornano dopo anni di assenza) a svegliare i marinesi martedì 11 giugno prossimo alle ore 7,30 decretando così l’apertura dei festeggiamenti del IV Centenario del Santo Patrono.

Per la grande e importante ricorrenza il centro storico si vestirà a festa per onorare degnamente San Barnaba Apostolo.

Già dalla mattina su Corso Trieste ferveranno i preparativi per la performance artistica denominata SegaturArt “Tralcio di Vita” a cura del Comitato Madonna de U Sassu in collaborazione con la Pro Loco Marino i Comitati di Quartiere Borgo Garibaldi, Vascarelle, Cave di peperino, Villa Desideri, gli Oratori San Barnaba, Madonna delle Grazie e SS.ma Trinità, il Centro Anziani di Marino, l’Avis, la Caritas, la CRI Colli Albani, la Protezione Civile e le Associazioni Archeoclub Colli Albani, Lo Storico Cantiere, Arte in Abbazia, la Goccia Magica e 4 Amici al Bar.

Una nuova sfida per il Comitato Madonna de U Sassu che ha ideato la kermesse artistica e che, per la realizzazione di questo tappeto di segatura lungo ben 200 metri, ha coinvolto tante realtà culturali e sociali della comunità marinese.

La performance, dedicata alla vita di San Barnaba e al suo legame con l’uva e la vite, simboli del territorio, avrà inizio intorno alle ore 14,00 e proseguirà fino a notte inoltrata per permettere la visione di tutti i quadri completati già dalle prime ore del martedì.

Sempre alla vita del Santo sono ispirati i 10 quadri tondi (2×2 mt.) realizzati dagli artisti dell’Accademia Castrimeniense che saranno posizionati anch’essi lungo Corso Trieste.San Barnaba

La passeggiata musicale alle ore 17,30 per le vie cittadine del Concerto Filarmonico “E. Ugolini”, diretto dal M° Carmine Scura, darà l’inizio agli eventi pomeridiani che avranno i loro momenti centrali nella solenne Concelebrazione Eucaristica presieduta dal Vescovo di Albano S.E. Marcello Semeraro con la tradizionale offerta dei ceri votivi da parte dell’Amministrazione Comunale e nella Processione storica che seguirà con la reliquia del Santo Patrono e la partecipazione delle Confraternite.

La delegazione comunale, composta dal Sindaco e dai rappresentanti della Giunta e del Consiglio Comunale, parteciperà alle cerimonie religiose unitamente alle autorità civili e militari convenute e ai Presidenti di Comitati e Associazioni che hanno aderito numerosi con i loro labari distintivi.

Al termine della Processione in piazza San Barnaba lo sparo dei mortaretti dal “Cannone antigradine” riprodotto a cura dell’Associazione Pro Loco Marino per l’occasione.

Le celebrazioni si chiuderanno con il Concerto della Banda Musicale del Corpo della Gendarmeria Vaticana, per la prima volta presente a Marino, che avrà inizio alle ore 21,00 sul Sagrato della Basilica in piazza San Barnaba.

Questo il repertorio in esecuzione:

*M°Giuseppe Cimini
1- Inno Pontificio (C.F.Gounod)
2- Squinzano Marcia sinfonica ( M.Lufrano)
3- Carmen Preludio ( G.Bizet)
4-Mattinata Siciliana (R . Jacono)

*M° Stefano Iannilli
1- La Danza”tarantella Napoletana” (G.Rossini
2-Medley Morricone
3- Ouverture dal Guglielmo Tell “Allegro Finale” G.Rossini

*M°Giuseppe Cimini
1-Nabucco Coro (G.Verdi)
2-“Nessun Dorma” (G.Puccini)
3-Rapsodia Napoletana (Rocco Cristiano)
4-Fratelli D’Italia (G. Mameli-M.Novaro)

Diamo il benvenuto fin d’ora a tutte le autorità che stanno annunciando il loro arrivo a Marino – ha dichiarato il Sindaco Carlo Colizza – e che parteciperanno alle celebrazioni in onore di questa particolare ricorrenza. 400 anni di storia. Sono tanti. Sono una enormità. Ma se dopo 400 anni esatti la devozione nei confronti di San Barnaba Apostolo, particolarmente legato alla società e all’economia vitivinicola di Marino, quale Patrono della nostra città è ancora viva e potente ciò significa che la figura del Santo, ancora oggi, desta grande affetto da parte della comunità tutta.

Fonte: Comune di Marino 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*