La sfida dei radicali: al carcere di Velletri per raccogliere firme a favore delle droghe leggere

Sembra anacronistico eppure la singolare raccolta firme sta suscitando un discreto interesse. L’obiettivo? Legalizzare le droghe leggere.

 

droghe leggere al carcere di velletriTra lo sdegno di molti cittadini e dei sindacati, i radicali hanno preannunciato, nello stile del movimento, che il prossimo 15 ottobre si recheranno presso il carcere di Velletri per raccogliere il più elevato numero di firme possibili. La Ugl Polizia Penitenziaria, appresa la notizia, ha espresso forti perplessità nei confronti dell’amministrazione della struttura di sicurezza che non dovrebbe consentire una simile attività. Il carcere, secondo il sindacato, ha infatti uno scopo fortemente rieducativo e non appare come il luogo adatto per la raccolta di adesioni finalizzate alla liberalizzazione della cannabis. L’Ugl, del resto, si è sempre detta contraria a differenziare le droghe leggere da quelle pesanti perché il salto dall’una all’altra, spesso, è davvero questione di poco.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*