Marino, Il messaggio dell’assessore Paola Tiberi alle scuole

In occasione dell’Inizio dell’Anno scolastico 2019/2020

L’Assessore Tiberi :

La Scuola, accogliente ed inclusiva per definizione, ha il compito di far emergere le tipicità di ogni individuo, cercando di trarre il meglio da ognuno, secondo le proprie capacità

E’ stato inviato stamattina dall’Assessore alle Scuole Paola Tiberi il Messaggio di saluto in occasione della riapertura delle scuole. Indirizzato ai Dirigenti scolastici delle scuole pubbliche e paritarie del territorio si rivolge ai bambini, ai loro insegnanti, al personale scolastico tutto e ai genitori.

Ne riportiamo integralmente il testo:

Fresca di letture estive, avendo appena concluso “Diario di Scuola” di Daniel Pennac prendo in prestito questa frase che mi ha particolarmente colpita: “Una buona classe non è un reggimento che marcia al passo, è un’orchestra che prova la stessa sinfonia. Se hai ereditato un piccolo triangolo che sa fare solo tin tin, o lo scacciapensieri che fa soltanto bloing bloing, la cosa importante è che lo facciano al momento giusto, il meglio possibile, che diventino un ottimo triangolo e un impeccabile scacciapensieri, e che siano fieri della qualità che il loro contributo conferisca all’insieme. Siccome il piacere dell’armonia li fa progredire tutti, alla fine anche il piccolo triangolo conoscerà la musica, forse, non in maniera brillante come il primo violino, ma conoscerà la stessa musica.

La scuola deve puntare a ciò, accogliente e inclusiva per definizione, ha il compito straordinario di far emergere le tipicità di ogni individuo cercando di trarre il meglio da ognuno, ognuno secondo le proprie capacità.

Con questo ambizioso auspicio, desidero, a nome dell’amministrazione comunale e della comunità, augurare un proficuo anno scolastico agli alunni, affinché questo tempo resti tra i ricordi più belli dell’infanzia e dell’adolescenza e a tutti gli operatori della scuola: insegnanti, personale ATA, amministrativi e dirigenti, che con spirito di sacrificio e dedizione si impegnano tra mille difficoltà, affinché la Scuola resti una delle cellule più rappresentative e fondanti della società.

Desidero rivolgere un pensiero alle famiglie e ai genitori che supportano questo percorso, in particolare, a tutti quei genitori che, per impegni di lavoro non hanno la possibilità di scegliere di essere presenti nella vita dei loro figli come vorrebbero e, spesso, vivono l’emozione del primo giorno, dei canti e delle recite a distanza, a Voi tutta la solidarietà di una mamma che, spesso e con profondo rammarico, ha dovuto delegare ad altri le tappe importanti della vita delle proprie figlie.

Fonte: Comune di Marino

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*