#FridaysForFuture: Rocca Priora in prima linea concretamente nella lotta contro i cambiamenti climatici

Raccolta differenziata all’80%, borracce per il #plasticfree, efficientamento energetico delle scuole e kit anti spreco del cibo agli alunni e ai ristoratori

Nella settimana della mobilitazione internazionale a favore di iniziative che contrastino i cambiamenti climatici, iniziata con uno sciopero mondiale degli studenti e arrivata fino ai palazzi delle istituzioni nazionali e all’ONU, anche Rocca Priora è tra i primi comuni nei Castelli Romani a mettere in campo una serie di attività concrete che siano sostenibili dal punto di vista ambientale.

Azioni che sono state intraprese già da qualche anno nel paese più alto dei Castelli Romani e che oggi, attraverso nuove delibere e iniziative, testimoniano come l’emergenza climatica sia uno dei temi centrali dell’Amministrazione Gentili.

Rocca Priora è tra i comuni più virtuosi nella gestione dei rifiuti con una raccolta differenziata all’80% che va di pari passo con la possibilità – da parte dei cittadini che ne hanno fatto richiesta – di utilizzare le compostiere domestiche per la riduzione della produzione della frazione umida in casa. E l’attenzione dei cittadini verso le buone pratiche di sostenibilità ambientale è costante, come ha dimostrato anche il corretto conferimento dei rifiuti anche in occasione dei tanti eventi estivi in città.

La lotta ai cambiamenti climatici non rimane solo su carta, con l’approvazione della Deliberazione di Giunta del 5 settembre 2019, n. 80 che prende atto dello stato di emergenza climatica e ambientale e quella del 18 giugno 2019, n. 41 sul #Plasticfree per la riduzione dei prodotti usa e getta, ma che trova un’applicazione pratica rivolta alle nuove generazioni: con l’efficientamento energetico delle scuole e, da ultimo, dell’impianto sportivo di Monte Fiore.

Le scuole di Rocca Priora sono, difatti, doppiamente al centro di questa politica di sviluppo sostenibile e di tutela del nostro Capitale Naturale. Tutti gli istituti scolastici sono dotati di pannelli fotovoltaici che contribuiscono alla riduzione di anidride carbonica in atmosfera e sempre agli studenti e alle studentesse sono rivolti progetti che mirano alla promozione delle buone pratiche di sostenibilità.

Il 1 ottobre verranno consegnate ad ogni alunno e alunna le borracce per incentivare la riduzione del consumo di plastica nella vita quotidiana, adottate da oggi anche dal Consiglio Comunale. Questa mattina, in occasione del #FridaysForFuture, la Sala Consigliare ha ospitato la conferenza finale di Cibiltà, il progetto contro lo spreco del cibo a scuola, a casa e al ristorante. All’incontro hanno partecipato alcune delle classi dell’ I.C. Duilio Cambellotti – Rocca Priora, cittadini e ristoratori a cui è stato consegnato la “family bag”, il kit anti spreco che permette di portare a casa gli avanzi del pranzo o della cena fuori.rocca priora

Davanti alle mobilitazioni degli studenti di tutto il mondo – commenta il Sindaco Anna Gentili – e davanti alle parole di Greta Thunberg all’ONU possiamo dire con orgoglio che anche noi nel nostro piccolo stiamo contribuendo concretamente a ridisegnare un modello di sviluppo del Pianeta più sostenibile. E grazie alla sinergia della nostra Giunta e dei nostri consiglieri siamo impegnati costantemente su più fronti nel rendere la nostra città sempre più virtuosa.

Un impegno ricordato anche dal consigliere di maggioranza Milco Rufini nella seduta del Consiglio Comunale che si è svolto oggi pomeriggio:

La nostra Comunità e noi tutti, dobbiamo essere fieri, perché Rocca Priora è un Comune virtuoso, Rocca Priora sta facendo la sua parte per la lotta ai cambiamenti climatici, stiamo dando il nostro contributo al raggiungimento dei criteri fissati dalla Comunità Europea per il clima e l’energia al 2030.

Fonte: Ufficio stampa del Comune di Rocca Priora 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*