Rocca Priora, Il Montefiore è già fortezza: le parole di Trinca

Il Rocca Priora ha vinto la sua seconda gara casalinga consecutiva in Promozione. La formazione di Paolo Lunardini ha battuto con un secco 2-0 il Tecchiena nel match di domenica scorsa: decisive le rete dei due attaccanti Halauca (a bersaglio su calcio di rigore) e Bacchi.

Sappiamo bene che la nostra salvezza va costruita in casa – dice il centrocampista classe 1985 Filiberto Trinca – Ma anche fuori dobbiamo provare a muovere la classifica, anche se finora nelle due trasferte giocate la squadra ha fatto una buona prestazione senza raccogliere nulla.

Trinca analizza il match di domenica scorsa più nel dettaglio.

Abbiamo sempre tenuto in mano il pallino del gioco: siamo andati in vantaggio nelle fasi iniziali grazie ad un calcio di rigore procurato da Bacchi e realizzato da Halauca.

Poi, tranne un bell’intervento di De Bernardo, non abbiamo mai corso pericoli e in avvio di ripresa sugli sviluppi di un mio calcio di punizione, Bacchi ha realizzato un vero e proprio eurogol con una conclusione volante di prima intenzione. I nostri attaccanti? Sono sicuramente due giocatori di grande spessore, ma nel reparto offensivo possiamo contare anche su altri giocatori importanti come Pieragostini o Ponzo che potranno darci una mano.

Lo ripeto spesso ai compagni di squadra più giovani: in Promozione, considerato anche l’avventura di Coppa che inizierà tra un paio di settimane, c’è bisogno di tutti e bisogna farsi trovare pronti quando accade.

L’ex centrocampista di Albalonga e Pomezia, reduce da una stagione nella “sua” Rocca di Papa in Prima categoria, è tornato in una categoria più “consona” alle sue qualità.

L’anno scorso avevo scelto di giocare per la squadra del mio paese ed è stata comunque una bella esperienza. Qui a Rocca Priora ho trovato un bel gruppo con un allenatore molto competente e un ambiente familiare. Il girone è tosto, ma ce la giocheremo con tutti.

Nel prossimo turno i castellani faranno visita al Colleferro.

Una squadra di grande blasone attrezzata per fare bene, ma ci presentiamo a questo appuntamento con sei punti a testa. Scenderemo in campo col solito motto di “rispetto per tutti, ma paura di nessuno” e proveremo a conquistare i primi punti in trasferta”

conclude Trinca.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*