Parco dei Castelli Romani, Le proposte di educazione ambientale

Nel mese di Settembre è di nuovo iniziata per tutti gli studenti, l’avventura tra i banchi di scuola. Gli studenti dovranno confrontarsi tra le varie materie del curriculum scolastico con l’educazione ambientale, divenuta ormai materia obbligatoria. A questo proposito il Parco dei Castelli Romani propone alcune attività ideate dall’Ufficio di educazione ambientale, diversificate per ordine e grado:

Il Sentiero Natura di Villa Barattolo  
 

 

Il Parco geologico: una storia vulcanica 

 

Alberi e Arbusti del Parco: guida al riconoscimento

 

Lo zaino del Guardiaparco

 

 

La barca didattica sul lago Albano

 

La Collina degli Asinelli
 

 

Le proposte di educazione ambientale del Parco regionale dei Castelli Romani si inseriscono nel più ampio programma strategico della Direzione Ambiente e Sistemi Naturali della Regione Lazio “Gens 2.0”. L’obiettivo è divulgare le finalità dell’istituzione delle Aree naturali Protette, promuovere la loro conoscenza e fruizione e incentivare forme di partecipazione.

L’educazione ambientale è una delle attività fondamentali di un Ente Parco. Il Parco dei Castelli Romani da sempre propone progetti ed attività educative il cui obiettivo non è soltanto far conoscere la natura ma, attraverso l’esperienza diretta, creare un legame affettivo con l’area protetta, che faciliti l’assunzione di comportamenti responsabili.Nel mese di Settembre è di nuovo iniziata per tutti gli studenti, l’avventura tra i banchi di scuola. Gli studenti dovranno confrontarsi tra le varie materie del curriculum scolastico con l’educazione ambientale, divenuta ormai materia obbligatoria. A questo proposito il Parco dei Castelli Romani propone alcune attività ideate dall’Ufficio di educazione ambientale, diversificate per ordine e grado:      Il Sentiero Natura di Villa Barattolo    scheda in pdf          Il Parco geologico: una storia vulcanica   scheda in pdf        Alberi e Arbusti del Parco: guida al riconoscimento scheda in pdf        Lo zaino del Guardiaparco scheda in pdf        La barca didattica sul lago Albano scheda in pdf        La Collina degli Asinelli scheda in pdf            Programma di attività completo in pdf  Programma di attività completo in word  Le proposte di educazione ambientale del Parco regionale dei Castelli Romani si inseriscono nel più ampio programma strategico della Direzione Ambiente e Sistemi Naturali della Regione Lazio "Gens 2.0". L'obiettivo è divulgare le finalità dell'istituzione delle Aree naturali Protette, promuovere la loro conoscenza e fruizione e incentivare forme di partecipazione.  L'educazione ambientale è una delle attività fondamentali di un Ente Parco. Il Parco dei Castelli Romani da sempre propone progetti ed attività educative il cui obiettivo non è soltanto far conoscere la natura ma, attraverso l’esperienza diretta, creare un legame affettivo con l'area protetta, che faciliti l’assunzione di comportamenti responsabili.  Il Parco propone progetti nei quali i bambini e i ragazzi possano essere impegnati in attività ludiche e dinamiche. L'obiettivo è quello di avvicinare i bambini e i ragazzi al mondo naturale, riscoprendo il gusto del gioco, dell'esplorazione, dell'avventura. È importante acquisire un rapporto "affettivamente" positivo con la natura attraverso esperienze dirette che siano in grado di mettere in moto le sensibilità e che ridefinisca i contorni del rapporto di ognuno con il "naturale" che, troppo spesso, nella cultura dominante, viene lasciato sullo sfondo.

Il Parco propone progetti nei quali i bambini e i ragazzi possano essere impegnati in attività ludiche e dinamiche. L’obiettivo è quello di avvicinare i bambini e i ragazzi al mondo naturale, riscoprendo il gusto del gioco, dell’esplorazione, dell’avventura.
È importante acquisire un rapporto “affettivamente” positivo con la natura attraverso esperienze dirette che siano in grado di mettere in moto le sensibilità e che ridefinisca i contorni del rapporto di ognuno con il “naturale” che, troppo spesso, nella cultura dominante, viene lasciato sullo sfondo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*