Castel Gandolfo, Nasce cabina di regia tra Enel e Acea ATO2 per far fronte ai disservizi idrici

L’annuncio oggi durante la riunione convocata dal Sindaco Monachesi che domani sarà in piazza al fianco dei cittadini.

In merito ai disservizi idrici che si stanno verificando in queste ore, Acea ha assicurato che sono dovuti ai test sull’impanto come annunciato oggi in riunione.

Qui a Castel Gandolfo vi è un problema che ha assunto dimensioni sempre più grandi e che oggi si ripete con una frequenza sempre più ravvicinata. Abbiamo fatto incontri, scritto lettere, sollecitato riscontri e oggi pretendiamo delle risposte certe.

Il Sindaco Milvia Monachesi ha aperto con queste parole e con tono fermo l’incontro che si è svolto oggi in Comune con la dirigenza di E-Distribuzione (Enel) e di Acea ATO2 per trovare una soluzione ai continui disservizi idrici che stanno mettendo a dura prova l’economia cittadina di Castel Gandolfo e stanno creando gravi disagi ai cittadini. E la risposta è arrivata con la nascita di una cabina di regia tra E-Distribuzione e Acea ATO 2.

Questa cabina di regia prevedrà un lavoro sinergico tra le due società e avrà sia il compito di fronteggiare le situazioni emergenziali e sia di mettere in atto un piano di monitoraggio per testare l’impianto “Sforza Cesarini”, che – come confermato oggi dai dirigenti di Acea ATO 2 – è stato ristrutturato internamente lo scorso giugno.

Come riportato da Acea ATO2, Castel Gandolfo, data la sua importanza strategica, è stata inserita nel piano investimenti e, dopo la ristrutturazione e l’installazione del gruppo elettrogeno mobile in funzione già da ieri, è in fase di completamento anche l’accesso da remoto dell’impianto così da poter monitorare e intervenire sulle pompe di “Sforza Cesarini” direttamente dalla centrale di gestione senza che sia necessario attendere l’arrivo sul posto degli operai.

Alla riunione erano presenti anche i dirigenti di E-Distribuzione, poiché le criticità e le interruzioni idriche, che da tempo stanno interessando e bloccando l’intera città di Castel Gandolfo, sono causate dalle interruzioni di corrente elettrica verificatesi nell’ultimo periodo.

A tal proposito E-Distribuzione ha assicurato che per diminuire le micro interruzioni verrà fatto entro fine gennaio 2020 un intervento all’impianto di via dei Pescatori per la realizzazione di un cavo interrato della linea principale, lasciando in via sussidiaria la linea esistente; un piano di manutenzione su rete e cabine; e un sistema di monitoraggio della tensione per rilevare gli sbalzi e le micro interruzioni.

Acea ATO 2 e E-Distribuzione si sono inoltre accordate per l’avvio di “Piano congiunto di protezione” per il superamento delle criticità con l’impegno di realizzarlo entro fine novembre. Tale piano prevedrà l’impegno da parte di E-Distribuzione di comunicare ad Acea Ato2 le dichiarazioni di allerta cosicché quest’ultimo farà partire un avviso per agganciare preventivamente l’impianto “Sforza Cesarini” sul gruppo elettrogeno. Inoltre, nel più breve tempo possibile, i due distributori si impegnano a realizzare delle verifiche per il collaudo del sistema. Al termine delle attività sarà inviato al Comune un verbale delle operazioni congiunte. Da parte sua il Comune supporterà il lavoro di Acea ATO 2 e di E-Distribuzione con interventi della Protezione Civile Comunale che , qualora siano necessari, garantiranno la pulizia degli accessi all’impianto.Acqua speed marino

Intanto il Sindaco conferma per domani venerdì 8 novembre la sua presenza in piazza della Libertà al fianco dei cittadini e commercianti che per le ore 15.00 hanno indetto un flash mob di protesta con il quale mantenere alta l’attenzione sui disservizi idrici a Castel Gandolfo.

Fonte: Comune di Castel Gandolfo 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*