Volley Club Frascati, Bilancioni e l’Under 13 maschile: “Un gruppo che vuole crescere”

L’Under 13 maschile del Volley Club Frascati ha iniziato la seconda fase del campionato 3×3 e prossimamente si tufferà nei quarti di finale del tabellone conclusivo del 6×6. Ieri mattina, i ragazzi di coach Matteo Bilancioni hanno sfidato l’Italo Svevo nel primo match della seconda fase del 3×3 (che assegnerà un posto tra il 18esimo e il 22esimo della categoria) e hanno rimediato una doppia sconfitta (per 3-0 e 2-1).

Abbiamo provato delle cose nuove su cui stiamo lavorando in allenamento – ha spiegato l’allenatore frascatano – I ragazzi hanno fatto una discreta prestazione, anche se il risultato ha un valore relativo.

A maggior ragione pensando che il gruppo a disposizione di coach Bilancioni è per la gran parte “novizio” nella pallavolo:

Ci sono tanti elementi al primo anno di volley e in particolare il campionato 3×3 lo affrontiamo coi più piccoli di questo organico, mentre nel 6×6 giocano anche coloro che solitamente sono aggregati nel gruppo dell’Under 14 (sempre allenato da Bilancioni, ndr). Sapevamo che in entrambi i campionati ci sarebbero state delle difficoltà, ma la cosa importante è continuare ad allenarsi e a crescere: proprio in quest’ottica la società ha scelto di far giocare da subito questi ragazzi su campo grande proprio per iniziare a farli abituare in vista dell’anno prossimo, quando giocheranno nella categoria Under 14.

A proposito del campionato 6×6, la squadra tuscolana si preparerà ora per l’incontro d’andata dei quarti di finale contro la Roma 7 in programma per venerdì tra le mura amiche:

Aspettative di risultato non ce ne sono, come detto – ribadisce Bilancioni – Cercheremo di guardare alla prestazione dei ragazzi e ci aspettiamo dei passi in avanti rispetto alla prima fase”. Il tecnico conclude parlando dello spirito “propositivo” dei suoi ragazzi: “Hanno voglia di crescere e lavorano con costanza durante la settimana: ovviamente ci sono dei limiti tecnici che vanno pian piano limati, ma le potenzialità per migliorare sono evidenti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*