Marino, Consentite le uscite a persone in condizione di elevata fragilità psichica e severi disturbi del comportamento

Consentite le uscite a persone in condizione di elevata fragilita’ psichica e severi disturbi del comportamento purché restino nei pressi dell’abitazione, rispettando le regole di distanziamento e muniti di autocertificazione e certificazione attestante la disabilità.

E’ pervenuta in data odierna la Circolare n. 0243267 del 24.03.2020 da parte della Regione Lazio che chiarisce alcuni aspetti relativi alle restrizioni, a causa della emergenza COVID-19, negli spostamenti e all’assistenza alle persone con grave disabilità intellettiva, disturbi dello spettro autistico e problematiche psichiatriche e comportamentali ad elevata necessità di supporto.

Lo riferisce l’Assessore alle Politiche Sociali Barbara Cerro specificando che “la nota della Direzione regionale per l’inclusione sociale fornisce un chiarimento interpretativo delle disposizioni adottate dal Governo per contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19 ma anche per eliminare situazioni, come quelle in atto, di elevato stress sia per le persone che presentano quadri clinici particolarmente vulnerabili sia per gli operatori che li supportano nell’assistenza”.

Le recenti norme restrittive adottate dal Governo per contrastare la pandemia hanno determinato drastiche interruzioni delle attività abituali in tali soggetti con il rischio concreto di un aumento considerevole della condizione di vulnerabilità.

La Circolare ritiene pertanto necessario e quanto mai auspicabile, in tale fase emergenziale consentire eventuali uscite dall’ambiente domestico come indispensabile azione di prevenzione e gestione delle crisi comportamentali connesse alle relative condizioni psicopatologiche.

Quindi le uscite potranno aver luogo solo se strettamente necessario, restando nei dintorni di casa, rispettando le regole di distanziamento sociale per prevenire il contagio del virus. Ci si dovrà munire di autocertificazione. L’accompagnatore dovrà munirsi del modulo predisposto dal Ministero dell’Interno indicando quale sia la ragione di “necessità” dello spostamento, che sia a piedi o con mezzo privato. Si consiglia altresì di portare con sé ogni altra documentazione, come il certificato attestante la condizione di disabilità rilasciato dal proprio medico curante o dalla struttura che segue l’assistito.

http://www.comune.marino.rm.gov.it/…/coronavirus-misure-con…

Fonte: Comune di Marino

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*