Parco dei Castelli Romani, Diario dal nido: morto il terzo nato e nessun segnale dal quarto uovo

Stamane due notizie che non avremmo voluto dare: la non avvenuta schiusa del quarto uovo e la morte del terzo nato. Due fatti che non hanno relazione diretta tra loro, ma rappresentano accadimenti che in natura possono succedere per cause non sempre immediatamente comprensibili.

La natura non è né buona né cattiva, la natura semplicemente funziona così, al di là dei nostri valori e va accettata per quello che è.

Certo dispiace, ma oggi due giovani falchi stanno crescendo grazie ad uno straordinario lavoro e una formidabile intesa della coppia di Falchi pellegrini del lago. Questo è sempre e comunque un fatto di enorme valore ecologico.

Fonte: Parco dei Castelli Romani

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*