Il Frascati Scherma e la fase 2, Molinari: “Pronti a riospitare i nostri atleti di interesse nazionale”

Il Frascati Scherma è pronto per la fase 2 dell’emergenza Coronavirus. Dal prossimo 4 maggio il club tuscolano potrebbe tornare ad ospitare gli allenamenti dei suoi (numerosi) atleti di interesse nazionale.
Siamo in contatto costante con la Federazione e capiremo meglio nelle prossime ore quale debbano essere le modalità in cui potremo riaprire le porte della “Simoncelli” – dice il presidente Paolo Molinari – Bisogna capire se sarà necessaria la presenza di un medico e se sarà possibile quella del maestro dell’atleta o anche eventualmente la presenza di più di uno schermitore, considerando gli ampi spazi della nostra sala. E poi bisognerà chiarire altri aspetti organizzativi per utilizzare tutte le cautele del caso.
Nel frattempo, nei giorni scorsi, si è tenuto un meeting che ha visto coinvolta una parte delle società del Lazio e i massimi rappresentanti federali, vale a dire il presidente della Federscherma nazionale Scarso e quello del comitato regionale Fontana.
Si è parlato anche di aspetti organizzativi riguardanti la stagione in corso e anche la prossima: i vertici federali stanno valutando se cancellare totalmente tutti i campionati italiani 2020 delle varie categorie oppure se provare a riorganizzarli a settembre o ottobre, inoltre ci sarà una “regionalizzazione” dei calendari della prossima annata agonistica proprio per evitare spostamenti. La situazione è in continuo divenire e va valutata giorno dopo giorno in maniera circostanziata
dice Molinari che poi accenna alle prossime iniziative del Frascati Scherma:
Cercheremo di far sentire la nostra vicinanza ai tesserati e alle loro famiglie anche nei mesi di luglio e agosto, ovviamente nelle forme che ci sarà consentito portare avanti. Intanto stiamo ideando nuove iniziative come le video-lezioni online che presto saranno estese a tutti i nostri ragazzi e siamo molto attivi dal punto di vista dei social con i nostri profili ufficiali su Instagram, Facebook e You Tube.
In chiusura Molinari (nella foto di Augusto Bizzi) fa un passo indietro per tracciare un bilancio sulla stagione 2019-20 che è stata “mozzata” dall’emergenza Coronavirus:
Fino a inizio marzo eravamo in linea con le aspettative e da marzo in avanti saremmo entrati nella “fase clou” con i vari campionati italiani, gli europei e i mondiali. In quest’annata si sono comunque messi in luce alcuni giovani ragazzi che hanno fatto bene nelle loro esperienze internazionali, vale a dire Leonardo Tocci e Federico Colamarco che hanno partecipato ai Giochi del Mediterraneo (con Federico Pistorio che in extremis ha dovuto rinunciare per un problema di salute, ndr) e lo stesso Tocci, Francesca Burli e Michele Gallo che ci hanno rappresentato ai campionati europei Cadetti e Giovani, uno degli ultimi atti ufficiali di questa particolarissima stagione .

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*