Albano Laziale, Marini e Zeppieri: “In corso tavoli di lavoro a distanza fra amministrazione e dirigenti scolastici”

Nota del Sindaco Nicola Marini e dell’Assessore alle Politiche Educative, Alessandra Zeppieri.

La scuola non si è fermata neanche nella Città di Albano Laziale. Lo testimoniano i considerevoli e generosi sforzi messi in atto dai Dirigenti Scolastici, dai docenti e dal personale scolastico per continuare a “fare scuola” ma soprattutto ad “essere scuola”. Lo testimonia la volontà di lavorare caparbiamente per non lasciare nessuno indietro e per garantire a tutti pari opportunità e accesso alle iniziative che tutelino il diritto all’istruzione, alla formazione e alla crescita umana e civile.
Si tratta di una volontà che ha da sempre caratterizzato la nostra Amministrazione che, ancor di più in questo periodo complesso, sceglie di adoperarsi a sostegno della comunità educante.

A tal proposito l’Assessorato alla Pubblica Istruzione, in un’ottica di ormai consolidata collaborazione ma anche nel pieno rispetto delle scelte e delle autonomie scolastiche, ha istituito, a partire dal mese di marzo, dei tavoli di lavoro a distanza con i Dirigenti Scolastici. I periodici incontri virtuali, fortemente voluti dall’Assessora Alessandra Zeppieri e sostenuti dal Sindaco Nicola Marini, hanno permesso di continuare a mantenere un dialogo diretto e costante con le Istituzioni Scolastiche anche nel tentativo di metterle “in rete” tra di loro, nella convinzione che un proficuo e collaborativo scambio di esperienze possa permettere di individuare le strategie più appropriate per rispondere alle comuni ed emergenti priorità di cui bisognerà continuare ad occuparsi anche nel prossimi mesi.

In agenda per le prossime settimane tavoli di lavoro rivolti alle singole scuole per ridiscutere le necessità specifiche di ciascuna realtà scolastica e per mettere in campo le risorse necessarie a risolverle.

Un primo e fondamentale obiettivo è stato già raggiunto con la consegna di device e sussidi tecnologi, già in possesso della scuole, destinati a chi ne aveva più bisogno. La stretta collaborazione Comune – Scuola ha permesso di intercettare, in tempi brevi, bisogni e carenze e di fornire risposte accurate anche grazie al Gruppo Comunale di Protezione Civile che si è subito impegnato nella distribuzione.

Siamo consapevoli che lo sforzo maggiore viene richiesto ai nostri giovani, alunni e alunne di ogni età, che si sono visti privati dello scambio relazionale con i propri coetanei così fondamentale nel loro processo di crescita. È a loro che va il nostro pensiero, è a loro che dedichiamo i nostri sforzi lavorativi. Infine, il nostro grazie non può che andare alle loro famiglie, ai tanti genitori che si impegnano per rimanere un riferimento saldo e affidabile per i propri figli in questo periodo di incertezze, che si prodigano per garantire loro una continuità nel processo di apprendimento.

Stiamo rispondendo ad un’emergenza e tante cose non solo potranno ma dovranno essere migliorate e perfezionate perché, contemporaneamente, stiamo anche gettando le basi per la scuola del futuro. Ciò che, insieme, riusciremo a costruire oggi sarà patrimonio di una rinnovata comunità scolastica che avrà insegnato ai propri alunni e alle proprie alunne che per crescere occorre anche essere disposti ad affrontare i cambiamenti e a migliorarsi continuamente.

Fonte: Comune di Albano Laziale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*