Frascati, Arriva il bando per i centri estivi a servizio delle famiglie

La Giunta Comunale di Frascati con Delibera di Giunta di ieri, 26 maggio 2020, ha deciso di mettere a disposizione delle organizzazioni del Terzo Settore luoghi e spazi pubblici, come istituti scolastici, parchi e giardini, destinandoli a centri estivi a servizio delle famiglie e ad attività ludico ricreative, per favorire il reinserimento ad una vita di relazione e alla socializzazione di bambini e ragazzi, accogliendo le “Linee guida per la gestione in sicurezza di opportunità organizzate di socialità e gioco per bambini ed adolescenti nella Fase 2 dell’emergenza Covid-19”, che sono allegate al DPCM n.8 del 17 maggio scorso. Nei prossimi giorni sarà pubblicato sull’Albo Pretorio e sul sito comunale un bando pubblico che prevede i moduli progettuali per i centri e le attività ricreative non continuative.
L’estate 2020 rappresenta un momento fondamentale per ricreare le condizioni necessarie per il ritorno alla vita sociale dei bambini e dei ragazzi – dichiara l’Assessore alle Politiche Sociali Alessia De Carli -. Abbiamo previsto due azioni possibili: l’organizzazione di centri estivi per rispondere anche a una esigenza fortissima delle famiglie, relativa alla gestione dei tempi cura-lavoro. L’altra azione prevede interventi ludico-ricreativi non continuativi, che ammettano forme innovative di coinvolgimento e di socializzazione. Un progetto composito che si sforza di rispondere a un progressivo ritorno alla vita condivisa fondamentale per un sano sviluppo dei nostri cittadini più giovani.bambini
Per ora le disposizioni nazionali permettono di progettare azioni per i bambini dai 3 anni, in attesa di nuove misure che dovrebbero essere emanate entro la fine di maggio – relative alla fascia 0-3 anni. I criteri prioritari stabiliti per la scelta dei progetti sono l’accesso di bambini residenti o figli di genitori che svolgono la propria professione a Frascati; la gratuità del 10% ai bambini residenti a Frascati appartenenti a nuclei familiari fragili; l’accoglienza di bambini con disabilità; la programmazione di attività di supporto e recupero scolastico.
Gli edifici individuati sono la Scuola Elementare di Via Vanvitelli, la Scuola materna di Villa Innocenti e il parco, la Scuola elementare A. Todisco di Cisternole, la Scuola elementare di Via Risorgimento, la Scuola materna di Cocciano. Saranno inoltre messe a disposizione le aree verdi Parco dell’Ombrellino, Villa Torlonia e il Giardino del Centro Anziani in una percentuale che non potrà superare il 30 %, lasciando la rimanente parte del 70% a disposizione del pubblico.
Fonte: Comune di Frascati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*