I richiedenti asilo ripuliscono il centro di Rocca di Papa, il progetto che dà il buon esempio

Mentre negli altri comuni se ne stanno tutto il giorno ad ascoltare musica o a passeggiare per la città senza meta, i richiedenti asilo ospitati nel Comune di Rocca di Papa stanno dando l’esempio.

 

richiedenti asilo rocca di papaLa notizia, diffusa lo scorso 11 ottobre, ha fatto velocemente il giro di tutta la regione suscitando l’invidia di quei comuni che riescono a gestire la situazione soltanto con grandi difficoltà. Gli ospiti del centro di accoglienza   “Mondo Migliore” si stanno infatti adoperando da giorni per pulire il centro storico del paese. Si tratta di cinque ragazzi provenienti dall’Africa, ospitati nella struttura di Rocca di Papa da poco più di una settimana.

L’intervento è frutto della collaborazione della Prefettura di Roma con il Comune di Rocca di Papa, i quali circa un mese fa hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per coinvolgere alcuni volontari all’interno di lavori di pubblica utilità per il paese. Il tutto senza alcuna spesa per le casse comunali. Durante questa settimana, i ragazzi di “Mondo Migliore” si sono impegnando nella pulizia della scalinata dietro il vecchio municipio di viale Enrico Ferri. Le operazioni sono coordinate da alcuni tecnici del Comune, che mostrano come vanno svolte e controllano che vengano condotte in modo sicuro ed efficace.

“Quello che stiamo conducendo è un importante progetto – sostiene il sindaco Emanuele Crestini – che da una parte favorisce l’integrazione degli immigrati in un contesto nuovo per loro, e dall’altra mostra alla cittadinanza che molti di loro vogliono ringraziare Rocca di Papa per averli accolti. E poi non possiamo negare che ci sia d’aiuto una mano da parte loro per alcuni interventi di pulizia e ripristino del decoro urbano”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*