Frascati, Iniziati i lavori di ristrutturazione e messa in sicurezza del centro idrico denominato Bunker

Il 10 giugno scorso sono partiti i lavori di ristrutturazione e messa in sicurezza del centro idrico denominato Bunker. Il vecchio serbatoio di 2.000 metri cubi, situato sul Tuscolo, non è più adeguato agli attuali livelli di servizio e per questo sarà sostituito con un nuovo serbatoio più capiente da 2.800mc, dotato di maggiori livelli di sicurezza, d’igiene e con un sistema di controllo da remoto, capace di rilevare anomalie di funzionamento.
Il lavoro è stato aggiudicato con un importo complessivo di 2.392.506,25€.
Il nuovo serbatoio andrà a sostituire il vecchio e sarà collocato nella stessa medesima posizione. Della vecchia opera muraria resterà la targa in travertino della Doganella e la targa in metallo della ditta costruttrice. Gli interventi sulla struttura dureranno circa 20 mesi e in questo periodo gli utenti saranno alimentati da tre serbatoi in acciaio inossidabile da 1500 metri cubi ciascuno, che saranno montati accanto al Bunker prima di iniziare i lavori.
Va reso onore a questo vecchio “signore”, che per tanti anni ha garantito acqua a molte generazioni di frascatani e che adesso, per le nuove necessità idriche della Città deve essere dismesso e va in pensione – dichiara l’Assessore ai Lavori Pubblici Gelindo Forlini -. Ringrazio Acea e gli Uffici Comunali per il lavoro svolto in questi mesi che ha portato ad ottenere questa importante opera per Frascati.
Con questa infrastruttura viene realizzato un altro pezzo del nuovo sistema idrico di Frascati, voluto fortemente da questa Amministrazione al momento del suo insediamento e che faceva parte del programma elettorale – dichiara il Sindaco di Frascati Roberto Mastrosanti -. Passo dopo passo, con pazienza, stiamo raggiungendo gli obiettivi che ci eravamo prefissati per migliorare la vita dei nostri concittadini.veduta di Frascati
In contemporanea ai lavori sul Bunker, più a valle, prosegue anche il completamento dell’VIII Sifone con la realizzazione d’una vasca di disconnessione nell’area ACEA in via Sebastiani e del nuovo Serbatoio di Vigna Ferri, che passa da 500mc a 3000mc (l’importo dei lavori è di 5.720.000€). In questo modo tra due anni tutta la rete di adduzione di Frascati sarà nuova.
Fonte: Comune di Frascati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*