Marino, Apertura temporanea dei centri estivi per minori: il nuovo avviso pubblico

Le domande potranno essere presentate per l’estate 2020.
(Determinazione dirigenziale n. 461/16.06.2020 – BURL 76/13.06.2020)

Vista la Legge Regionale 41/03, della Delibera di Giunta Regionale n. 1304/04, del Regolamento regionale 2/2005, possono essere attivati, nel periodo estivo, i centri estivi, per bambini e ragazzi dai 3 ai 17 anni, che hanno lo scopo di contribuire ad educare i soggetti in età evolutiva alla vita di comunità, a favorirne lo sviluppo e l’espressione delle capacità creative, la conoscenza e il rispetto dell’ambiente;

Visto il DPCM del 17 maggio 2020, Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le politiche della famiglia – Linee guida per la gestione in sicurezza di opportunità organizzate di socialità e gioco per bambini ed adolescenti nella fase 2 dell’emergenza covid-19 Introduzione: nuove opportunità per garantire ai bambini ed agli adolescenti l’esercizio del diritto alla socialità ed al gioco.

Visto il BURL n.76 del 13 giugno 2020

Si invitano, pertanto, quanti interessati (asili nido, ludoteche, scuole pubbliche o private già autorizzate, associazioni culturali, sportive o altri soggetti titolari o gestori di strutture o spazi attrezzati, quali centri sportivi, parchi, ecc.) che vogliano attivare attività ludico ricreative-centri estivi, per l’estate 2020, a voler presentare:

a) apposita SCIA (presente sul nostro sito), in formato digitale (p7m), al protocollo generale all’indirizzo PEC: protocollo@pec.comune.marino.rm.it.
La SCIA, presentata su apposito modulo, costituisce titolo autorizzatorio per l’esercizio dell’attività.
Alla stessa dovrà essere allegata la seguente documentazione:

1. fotocopia del documento di riconoscimento valido del dichiarante;

2. autocertificazione di assenza di vincoli di parentela (reperibile nella sezione SUAP dei sito del nostro Comune);

3. copia di Polizza assicurativa, appositamente sottoscritta per il servizio, a copertura dei rischi da infortuni o da danni subiti o provocati dagli utenti, dal personale o dai volontari;

4. notifica di attività registrata (notifica sanitaria, reperibile nella sezione SUAP del sito del nostro Comune), in caso di preparazione e somministrazione di alimenti;

5. Scheda anagrafica ASL (reperibile nella sezione SUAP dei sito del nostro Comune), in caso di preparazione e somministrazione di alimenti;

6. versamento di € 50,00 in favore dell’Azienda ASL/RM 6 mediante bonifico bancario- Coordinate bancarie: Paese IT CIN EUR 97 CIN O ABI 02008 CAB 38864 Conto n. 000400007355- Causale: Dipartimento di Prevenzione Registrazione attività Reg. n. 852/04, avendo cura di inserire il nominativo della pratica a cui si riferisce il bonifico;

7. copia dello statuto e atto costitutivo, se si tratta di Associazione culturale, sportiva, ecc. non titolare di autorizzazioni o SCIA già preventivamente presentate al Comune di Marino;

b) un progetto organizzativo del servizio offerto come previsto dall’allegato 8, articolo 3, del DPCM del 17/05/2020 e da quanto previsto dal BURL n.76 del 13 giugno 2020 “Servizi per l’infanzia e l’adolescenza con l’allegato A – Linee guida “Modello per comunicazioni di avvio attività” evidenziando, inoltre, i seguenti punti:

1. L’utenza alla quale è destinato il servizio, distinta per fasce di età;

2. Il numero massimo di bambini/ragazzi accolti, distinti per gruppi omogenei d’età, o per orari o periodi;

3. I criteri di accesso, la documentazione richiesta e le tariffe applicate (evidenziando la tariffa oraria o le possibilità di abbonamento);

4. Il luogo/i luoghi dove si svolgeranno le attività;

5. Le modalità di funzionamento del centro estivo (orari di apertura/chiusura, eventuale trasporto verso le altre località/strutture);

6. Le attività ludiche ricreative, sportive praticate, distinte e differenziate per fasce di età;Velletri, a giugno attività ricreative per bambini e ragazzi dai 5 ai 16 anni

7. Le prestazioni ed i servizi forniti agli utenti, specificando quelli compresi nelle tariffe praticate e quelli eventualmente esclusi;

8. L’organigramma del personale, la loro qualifica e la fotocopia del documento di riconoscimento di ognuno di loro.

Il Comune eventualmente provvederà alla vigilanza e al controllo sull’attività dei centri estivi, ai sensi dell’art. 13 della L.R. 41/2003;

Dovrà essere integralmente rispettato quanto disposto dall’allegato 8 del DPCM 17 maggio 2020 e dal BURL n.76 del 13 giugno 2020.

La determinazione 461/2020 e il Modello per la comunicazione di avvio dell’attività sono reperibili sul sito web
https://www.comune.marino.rm.gov.it/…/approvazione-nuovo-av…

 

Fonte: Comune di Marino

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*