Specchi sopra i letti per un effetto visivo di maggiore spazio e riflessi che aumentano la luminosità

Gli specchi sono dei complementi di arredo adatti a ogni spazio della casa, dagli ambienti di passaggio alle camere, dove vanno ad ampliare visivamente lo spazio dilatando le prospettive. Se collocato in una camera da letto, uno specchio svolge una duplice funzione: è un valido elemento di arredo che riflette la luce dando l’illusione di uno spazio più ampio e di un soffitto più alto.

Collocare uno specchio al di sopra della testiera del letto è sicuramente una scelta d’arredo attuale, ma caratterizzata, altresì, da diversi vantaggi.

I vantaggi di uno specchio sopra alla testiera del letto

effetto visivo di maggiore spazioUno specchio posizionato sulla parete sopra alla testiera del letto va a dilatare visivamente lo spazio dando l’illusione di un ambiente più grande, di soffitti più alti e di maggiore spazio in generale. Inoltre, le superfici riflettenti hanno il potere di aumentare la luminosità di una stanza, creando profondità.

Infine, oltre alla funzione decorativa alla quale assolvono i modelli con un design particolare, gli specchi collocati sopra il letto favoriscono le prestazioni amorose, questo secondo i principi del Feng Shui.

Come decretare lo stile dello specchio più adatto alla propria camera da letto? Di seguito forniamo alcuni consigli pratici per aiutarvi nella scelta.

Lo stile dello specchio

Collocare uno specchio in una camera da letto non è tanto una questione funzionale, quanto decorativa. Nell’ambiente dell’interior design si consiglia fortemente l’impiego di specchi dal design accattivante per le camere da letto, delle vere opere d’arte da parete in grado di valorizzare l’ambiente coniugando arte e funzionalità.

Nelle camere da letto che prediligono uno stile d’arredo minimal e scarno, ad esempio, l’aggiunta di uno specchio di design può rappresentare un giusto elemento di contrasto per spezzare la monotonia della stanza e conferirle un’identità precisa.

In termini di forme e geometrie si può spaziare come si vuole, scegliendo tra una varietà di soluzioni stilistiche: astrattismi, forme stilizzate che si ispirano alla natura o agli elementi, stili e colori più cupi oppure più romantici, ma anche modelli pensati per essere meno funzionali e più ornamentali (qui vi sono degli esempi di specchi da parete moderni con forme e geometrie adatte a ogni gusto o esigenza di arredo).

La forma dello specchio

La scelta della forma dello specchio deve tenere conto delle caratteristiche stutturali della stanza, non soltanto del gusto personale e dello stile dell’ambiente. All’interno di una stanza molto piccola, ad esempio, non si può inserire uno specchio qualsiasi; sarà meglio prediligere un modello di forma rettangolare, che, per le sue caratteristiche, ha la capacità di ampliare lo spazio in termini visivi, conferendo profondità a un ambiente ristretto. In questo caso, anche il soffitto ne trarrà vantaggio, poiché sembrerà più alto.

Nelle stanze più grandi, invece, in cui la parete sopra alla testiera del letto è grande e sgombra, si può pensare di inserire una composizione di più elementi riflettenti di forme diverse: specchi rettangolari, circolari, quadrati o di forma astratta, il risultato sarà una stanza che apparirà più dinamica, originale ed esclusiva.

Le dimensioni dello specchio

Per la scelta delle dimensioni dello specchio da appendere sopra al letto, bisogna studiare bene lo spazio a disposizione, evitando innanzitutto di inserirne uno troppo piccolo che rischi di passare inosservato, ma anche di sceglierne uno di dimensioni eccessive che rovini l’armonia della stanza.

La larghezza dello specchio, o della composizione di specchi, deve essere circa come quella del letto, tra i 140 cm di un matrimoniale francese e i 180 cm di un king size.

In termini di altezza, invece, non esistono regole universali, se non quella di lasciare uno spazio libero tra la testiera del letto e l’estremità inferiore della cornice (stessa cosa tra il bordo superiore e il soffitto).

La collocazione dello specchio

La disposizione dello specchio dipende ovviamente da come è collocato il letto nella stanza. La best practice è quella di posizionare letto e specchio sulla parete opposta alla finestra, in modo da permettere alla luce naurale di avere libero accesso alla stanza.

Così facendo, durante il giorno, la presenza dello specchio aumenterà la luminosità nell’ambiente, dando l’illusione di una camera più ampia.

Occhio alla sicurezza

Un’attenzione in più è quella di posizionare lo specchio a una distanza minima di 15-25 cm dall’estremità superiore della testiera del letto, evitando così i rischi di caduta legati ad eventuali gesti distratti o maldestri.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*